Pidocchi della testa: è così che te ne liberi.

Pidocchi e pulci sono parassiti fastidiosi. Una volta scoperti i loro morsi, di solito è troppo tardi per prevenire il problema. Ci si libera di loro solo con molto lavoro. Ma per combatterli, è importante sapere che tipo di parassiti si devono combattere. Questo articolo parla dei pidocchi: come individuarli, identificarli e sbarazzarsene?

Pidocchi - Niente di cui vergognarsi.

Alla gente non piace parlare di pidocchi. Gode di un certo stigma nella nostra cultura. È associata a scarsa igiene e povertà. È un fatto storico. In passato, l'igiene era in realtà uno dei motivi per cui l'infestazione da pidocchi della testa era così diffusa tra i gruppi più poveri della popolazione. Oggi, però, il verificarsi del problema ha molto più a che fare con quanto sia stretto il contatto con le altre persone: sia per la vicinanza con gli altri sul posto di lavoro, sia per la vicinanza di cui si gode, ad esempio, quando ci si coccola con i propri cari. Una cosa è chiara, quando si scopre il problema, non aiuta la persona interessata, così come i suoi simili, a tenerlo nascosto. Bisogna sempre affrontarlo direttamente e meglio ancora informare l'ambiente per prevenire ulteriori infestazioni.

Che cos'è il prurito?

A seconda della disposizione dei morsi, è possibile distinguere gli insetti.
I morsi di pulce sono i più facili da identificare, perché di solito pungono in fila e formano le cosiddette "catene di morsi di pulce".
I pidocchi non hanno un modello di punto specifico. Tuttavia, sono facilmente identificabili dalla loro regione di puntura preferita. I pidocchi della testa pungono principalmente sulla testa. I granchi amano le parti del corpo leggermente pelose, come la zona inguinale. I peggiori rappresentanti, i pidocchi dei vestiti, però, pungono tutto il corpo.

Il pidocchio della testa

Il pidocchio della testa è probabilmente la specie di pidocchio più conosciuta alle nostre latitudini. Cresce fino a 3 millimetri. Punge solo le persone e queste solo sulla testa. Lo fa ogni due o quattro ore. Attacca le sue uova in modo impermeabile alle zone densamente pelose direttamente sopra il cuoio capelluto: dietro le orecchie, nel collo o alle tempie.

Quanto velocemente migrano i pidocchi da una testa all'altra?

A differenza delle pulci, i pidocchi cambiano padroni di casa lentamente. Hanno sei gambe e amano usarle per pescare da un pelo all'altro. Con i loro artigli, sono in grado di aggrapparsi perfettamente ai capelli, ma sono goffi su superfici lisce. A differenza delle pulci, non saltano da un ospite all'altro, ma hanno bisogno di un po' di tempo e di vicinanza fisica per cambiare ospite. Pertanto, si viene contagiati dai pidocchi solo se si mettono insieme le teste. Teoricamente, è possibile che i pidocchi della testa cambino ospite utilizzando lo stesso cuscino o simili. Ma gli studi hanno dimostrato che questo non accade quasi mai.
Più sensibili al contagio sono i bambini che vanno all'asilo o a scuola e anche i giovani che mettono la testa a posto quando si "vendono".

Per identificare un'infestazione di pidocchi

Di solito ci si accorge di un'infestazione di pidocchi solo quando prude o un pidocchio cade mentre ci si pettina. Invece di andare a caccia di pidocchi, si consiglia di cercare le uova con la lente d'ingrandimento sulla testa, perché non possono scappare. Se le trovate, c'è una semplice distinzione tra le uova: quelle biancastre sono più giovani e non hanno problemi, quelle grigio-marroni sono già mature. Se trovate delle uova mature, è assolutamente necessario un trattamento completo. Con i più giovani dovresti cercare i pidocchi. Se non si trovano pidocchi, è sufficiente osservare la situazione e trattarla con la profilassi.

Primo trattamento

Nella prima fase, i capelli devono essere lavati con uno speciale balsamo per capelli o uno shampoo per pidocchi. Poi pettinarlo a trefoli con un pettine a pidocchio. In questo modo tutti i pidocchi possono essere rilevati e rimossi. Tuttavia, le uova possono essere eliminate solo se i capelli vengono inumiditi con aceto o meglio, un agente appropriato, prima di pettinarli.

Aftercare

I capelli dovrebbero poi essere pettinati due volte a settimana fino a quando non ci sono più pidocchi e uova.
Per risolvere completamente il problema, si dovrebbe prendere in considerazione l'applicazione locale di un rimedio contro i pidocchi o l'assunzione di farmaci. I rimedi locali contro i pidocchi sono di solito dei risciacqui, che combattono specificamente i pidocchi. I farmaci, invece, sono assunti per via orale e sono consigliati nei casi più gravi. I farmaci contengono sostanze chimiche che entrano nel flusso sanguigno e agiscono come un veleno. Non sono tossici per gli esseri umani, ma mortali per i pidocchi. I pidocchi li ingeriscono succhiando il sangue umano e muoiono per questo.
Cuscini, tappi, mollette per capelli, spazzole, pettini e altri oggetti che vengono a contatto con la testa devono essere fatti bollire in acqua saponata a 60°Celsius per almeno dieci minuti o almeno ben aspirati.
Si raccomanda inoltre alle persone che sono state a stretto contatto con persone infestate di utilizzare shampoo protettivo preventivo o spray.

Interessante

In contrasto con la vergogna causata dall'infestazione di pidocchi, c'erano società che ne andavano fiere. Questo si basava sulla convinzione errata che i pidocchi aspirano le sostanze inquinanti dagli esseri umani e sono quindi benefici per la salute. Questa idea è simile al fenomeno medievale del salasso, che veniva fatto regolarmente per eliminare i cattivi succhi di sangue.

Argomenti correlati

Fonti

www.ratgeber-hautgesundheit.de/laeuse/laeusearten/
www.lausinfo.ch/index.php/de/
it.wikipedia.org/wiki/ pidocchio della testa
R. Chunge, F. Scott, J. Underwood, K. Zavarella: uno studio pilota per indagare sulla trasmissione dei pidocchi. In: Can. J. Salute pubblica. 1991, n. 82, pp. 207-208.
Heinz Mehlhorn, Werner Peters: diagnosi di parassiti umani. Urban & Fischer, Monaco 1983, ISBN 3-437-10849-2.