Immagine del prodotto Lithiofor Tabletten 660mg Retard 30 Stück
Immagine del prodotto Lithiofor Tabletten 660mg Retard 30 StückImmagine del prodotto Lithiofor Tabletten 660mg Retard 30 Stück

Lithiofor Tabletten 660mg Retard 30 Stück

A magazzino in farmacia. Dettagli
Questo medicinale appartiene alla lista A e viene pertanto erogato su ricetta. Se dispone di una ricetta medica, potrà inviarcela per posta e a quel punto potremo spedirle il medicinale. Maggiori dettagli

Che cos'è Lithiofor e quando si usa?

Lithiofor è un preparato a base di litio. È destinato principalmente, su prescrizione medica, al trattamento delle fasi acute e alla profilassi a lungo termine delle ricadute presso i pazienti che soffrono di psicosi maniaco-depressive.

Lithiofor può anche essere prescritto dal suo medico come complemento al trattamento con degli antidepressivi classici.

Su prescrizione medica.

Di che cosa occorre inoltre tener conto durante il trattamento?

È possibile che il medicamento spiega tutta la sua attività solo dopo parecchi mesi ed è spesso necessaria di proseguire il trattamento col litio senza interruzione per anni.

Quando non si può assumere Lithiofor?

Lithiofor non deve essere preso per i pazienti che:

  • soffrono d'insufficienza renale grave, d'una insufficienza cardiaca o di disturbi funzionali della tiroidea;
  • seguono una dieta senza sale o sono in uno stato di perdita idrosodica dovuta ad una forte sudorazione (p.es. dopo un sforzo fisico importante, un soggiorno in un paese caldo o una malattia febbrile);
  • sono ipersensibili ad uno dei costituenti del medicamento;
  • non somministrare ai bambini sotto i 12 anni.

Lithiofor non deve essere usato in caso d'allattamento (vedere la rubrica «Si può somministrare Lithiofor durante la gravidanza e l'allattamento?»).

Quando è richiesta prudenza nella somministrazione di Lithiofor?

Questo medicamento può ridurre la capacità di reazione, la capacità di condurre un veicolo e la capacità di utilizzare attrezzi o macchine!

Dovrebbe costantemente fare attenzione di assorbire sufficientemente liquido e sale. Questo è particolarmente importante nelle situazioni dove si suda molto (p.es. sport) o se urina eccessivamente. Deve evitare le cure dimagranti drastiche o i regimi poveri in sale (vedere «Quali effetti collaterali può avere Lithiofor?»). Tassi elevati di litio–la sostanza attiva di Lithiofor–nel sangue sono nocivi. Per questa ragione il suo medico le prescriverà regolarmente esami del sangue per sorvegliare il suo tasso di litio sanguigno e evitare così degli effetti collaterali. La sensibilità al litio cambia d'un paziento al altro. Informi, o lascia informare il suo medico senza ritardo e interrompa immediatamente il suo trattamento con Lithiofor se si manifestano uno o parecchi dei sintomi seguenti:

forte sete persistente e bisogno imperativo di urinare, diarrea, nausea, disturbi motori e della parola, tremore forte e eventualmente irregolare delle mani, crampi muscolari, forte sonnolenza o apatia.

Deve prendere il medicamento ai momenti fissati dal suo medico. Se ha dimenticato una presa, si deve aspettare il momento della prossima presa. Non doppiare le dosi per compensare una dose dimenticata!

Se assume contemporaneamente litio e analgesici antinfiammatori, metronidazolo, alcuni medicamenti per il trattamento dell'ipertensione arteriosa o dell'insufficienza cardiaca, quali gli ACE-inibitori (ad es. captopril, enalpril) o antagonisti dei recettori dell'angiotensina II, denominati sartani (ad es. candesartan, valsartan), la concentrazione di litio nel sangue può aumentare provocando importanti effetti indesiderati. Se assume uno di questi tipi di medicamenti informi il suo medico.

Se assume contemporaneamente altri medicamenti quali diuretici, antidepressivi, medicamenti attivi per problemi della sfera psichica, antiepilettici o calcitonina, informi il suo medico o ne parli con lui.

La funzione renale sarà sorvegliata regolarmente dal suo medico perché l'uso di Lithiofor può provocare in casi molto rari dei disturbi renali.

I pazienti con grave insufficienza renale che hanno assunto litio per oltre 10 anni possono correre il rischio di sviluppare un tumore renale benigno o maligno (microcisti, oncocitoma o carcinoma renale dei dotti collettori).

Informi il medico o il farmacista nel caso in cui

  • soffre di altre malattie,
  • soffre di allergie o
  • assume altri medicamenti (anche se acquistati di sua iniziativa!).

Si può assumere Lithiofor durante la gravidanza o l'allattamento?

Lithiofor non deve essere usato se è incinta. Se desidera una gravidanza, ne parli con il suo medico.

Se è in età di procreazione e prende Lithiofor, deve assicurarsi di avere una contraccezione sicura. Se malgrado ciò dovesse rimanere incinta, contatti immediatamente il suo medico.

L'allattamento è controindicato durante un trattamento con Lithiofor.

Come usare Lithiofor?

La posologia definitiva sarà adattata dal suo medico in funzione del tasso sanguigno costante di litio determinato con dosaggi regolari. Tuttavia, si consiglia la seguente posologia di base:

½ compressa al giorno, durante i primi 2 giorni;

½ compressa 2 volte al giorno, durante i 2 giorni seguenti;

1½ compresse al giorno (divise in 2 prese), durante i 2 giorni seguenti;

poi, 1 compressa 2 volte al giorno dal 7mo giorno.

Nel caso di pazienti già in cura col litio, si può in genere passare da una forma semplice a Lithiofor senza transizione, adottando generalmente la dose di 1 compressa 2 volte al giorno. Le compresse si prendono al mattino e alla sera con un intervallo di 10-12 ore.

Su pazienti ben stabilizzati, la dose giornaliera può essere presa in una sola volta al coricarsi. Inghiottire le compresse senza masticarle, con un po' di acqua. Il paziente anziano richiede spesso dosi più deboli per ottenere l'effetto terapeutico sperato e può presentare degli effetti collaterali con dosi ben tollerate da pazienti giovani.

L'uso e la sicurezza di Lithiofor nei bambini sotto i 12 anni finora non sono stati esaminati.

La somministrazione del medicamento agli adolescenti deve essere fatta negli ospedali che hanno la necessaria esperienza.

Non modifichi di propria iniziativa la posologia prescritta. Se ritiene che l'azione del medicamento sia troppo debole o troppo forte, ne parli al suo medico o farmacista.

Quali effetti collaterali può avere Lithiofor?

Il sopravvenire e la portata degli effetti collaterali dipendono dal dosaggio come pure dalla sensibilità individuale.

Con l'assunzione di Lithiofor possono manifestarsi i seguenti effetti collaterali:

All'inizio del trattamento

Molto comune (30-50%): Leggero tremito delle mani, aumento del volume delle urine, sete e nausea. Questi effetti spariscono abitualmente durante il trattamento o dopo una diminuzione del dosaggio.

Durante il trattamento a lungo termine possono sopravvenire i seguenti effetti collaterali

Molto comune (riguarda più di 1 persona su 10)

  • aumento dei globuli bianchi
  • aumento di peso
  • alterazioni dell'elettrocardiogramma
  • bocca secca
  • sete, aumento del volume delle urine (segni di diabete insipido)

Comune (riguarda da 1 a 10 persone su 100)

  • formazione di gozzo, diminuzione della funzione tiroidea
  • tremito delle mani, disturbi dello stato di coscienza
  • mancanza d'appetito, nausea, vomiti, diarrea

Non comune (riguarda da 1 a 10 persone su 1000)

  • delirio, confusione
  • acne, follicolite

Raro (riguarda da 1 a 10 persone su 10 000)

  • aumento della funzione tiroidea, aumento della funzione paratiroidea
  • caduta dei capelli, prurito, gonfiamento della pelle, eruzioni o altri segni di ipersensibilità, inizio o peggioramento d'una psoriasi.
  • tumori renali benigni/maligni (microcisti, oncocitoma e carcinoma renale dei dotti collettori).

Molto raro (riguarda meno di 1 persone su 10 000)

  • aumento dei globuli rossi, aumento del numero di piastrine nel sangue
  • lesione renale persistente (nefrite cronica, fibrosi).

Frequenza non nota (non può essere definita sulla base dei dati disponibili).

  • aumento della glicemia, aumento del tasso di calcio sanguigno
  • allucinazioni, sonnolenza, perdita di memoria, tiramenti nei muscoli o crampi muscolari, disturbi motori, crisi convulsive, difficoltà d'elocuzione, vertigini, tremito al livello degli occhi, incoscienza, aumento della pressione intracranica, mal di testa, disturbo del gusto
  • campo visivo ristretto, visione offuscata
  • disturbi del ritmo cardiaco, collasso circolatorio, ipotensione, edema (accumulazione d'acqua nei tessuti), spasmi transitori dei vasi sanguigni nelle dita delle mani o dei piedi (malattia di Raynaud), malattie del muscolo cardiaco che possono causare la modificazione della struttura del cuore e una perdita della capacità di funzionare (cardiomiopatia)
  • dolori addominali, ipersalivazione
  • eruzione della pelle o delle mucose (reazione lichenoide da farmaco)
  • dolori articolari, dolori muscolari
  • incontinenza urinaria, disturbi nefrotici (detta sindrome nefrotica), malattia renale cronica
  • impotenza, debolezza della libido.

Se osserva effetti collaterali, si rivolga al suo medico, farmacista soprattutto se si tratta di effetti collaterali non descritti in questo foglietto illustrativo.

Di che altro occorre tener conto?

Stabilità

Il medicamento non dev'essere utilizzato oltre la data indicata con «EXP» sul contenitore. Se le restano delle compresse con una data scaduta, le riporti al suo farmacista.

Istruzioni di conservazione

Conservare le compresse nel loro imballaggio d'origine, al riparo dell'umidità e a temperatura ambiente (15-25 °C).

Tenere fuori dalla portata dei bambini.

Il medico o il farmacista che sono in possesso di un'informazione professionale dettagliata possono darle ulteriori informazioni.

Cosa contiene Lithiofor?

Compressa ad azione prolungata

Principi attivi

660 mg di solfato di litio anidro, ossia 12 mmol di litio

Sostanze ausiliarie

Altre sostanze ausiliarie

Numero dell'omologazione

38061 (Swissmedic).

Dov'è ottenibile Lithiofor? Quali confezioni sono disponibili?

In farmacia dietro presentazione della prescrizione medica non rinnovabile.

Scatola da 30 e 250 compresse ad azione prolungata.

Titolare dell'omologazione

OM Pharma Suisse SA, Villars-sur-Glâne

Questo foglietto illustrativo è stato controllato l'ultima volta nel dicembre 2021 dall'autorità competente in materia di medicamenti (Swissmedic).

Visualizzare le informazioni specialistiche sul medicinale