Immagine del prodotto Daivobet Salbe Tube 30g
Immagine del prodotto Daivobet Salbe Tube 30g

Daivobet Salbe Tube 30g

A magazzino in farmacia. Dettagli
Questo medicinale appartiene alla lista B e viene pertanto erogato su ricetta. Se dispone di una ricetta medica, potrà inviarcela per posta e a quel punto potremo spedirle il medicinale. Maggiori dettagli

Che cos’è Daivobet unguento e quando si usa?

Daivobet® contiene come principi attivi il calcipotriolo, che negli effetti e nella struttura chimica presenta somiglianze con la vitamina D3, e il betametasone (sotto forma di dipropionato), un corticosteroide per uso topico. Daivobet® si impiega nel trattamento della psoriasi (dermatosi eritemato-desquamativa) dell'adulto e negli adolescenti dai 12 anni e si può usare solo su prescrizione medica.

Quando non si può usare Daivobet unguento?

Se Lei reagisce in modo allergico ad uno dei costituenti della formulazione, dovrebbe evitare l'uso del Daivobet® ed informare il medico. Daivobet® non deve essere usato nelle seguenti forme di psoriasi: psoriasi eritrodermica, psoriasi con desquamazione cutanea (psoriasi esfoliativa), psoriasi pustolosa.

Dato che Daivobet® contiene calcipotriolo, non deve farne uso qualora Lei soffra di un'alterazione nota del metabolismo del calcio. Il corticosteroide contenuto in Daivobet® ne controindica l'applicazione nelle infezioni cutanee di origine virale (per esempio herpes labialis, varicella), batterica, parassitaria e micotica, nonché nelle malattie cutanee dovute a tubercolosi, nella rosacea, nelle infezioni cutanee intorno alla bocca (dermatite periorale), nell'acne, ittiosi (pelle secca e squamosa), ulcere cutanee e ferite.

Inoltre, a causa del suo contenuto corticosteroideo, Daivobet® non dovrebbe essere usato nei casi di cute sottile, smagliature e di aumentata fragilità dei vasi cutanei. Si sconsiglia l'uso di Daivobet® nei bambini e adolescenti minori di 12 anni.

Quando è richiesta prudenza nell’uso di Daivobet unguento?

Essendo opportuno evitare di trasportare l'unguento da altre parti del corpo sul viso, la bocca e negli occhi, è necessario lavarsi le mani dopo ogni applicazione. Soltanto una piccolissima quantità del principio attivo (calcipotriolo) può raggiungere attraverso la pelle il circolo sanguigno. Tuttavia, se si supera nettamente la dose massima settimanale consigliata di 100 g negli adulti o di 60 g negli adolescenti a partire dai 12 anni (vedi «Come usare Daivobet® unguento?»), questa quantità può comunque bastare a produrre effetti simili a quelli di un iperdosaggio di vitamina D3, che si manifesta soprattutto con un aumento del tasso di calcio nel sangue. Da esperienze fatte sugli iperdosaggi di vitamina D3, si sa che una calcemia elevata può provocare inappetenza, nausea, vomito, spossatezza, debolezza muscolare e stitichezza. Se l'aumento della calcemia si protrae per lungo tempo, possono svilupparsi disfunzioni e calcolosi renali.

Se Lei contemporaneamente applica altri prodotti contenenti calcipotriolo, si prega di tenere presente l'avvertenza alla sezione «Come usare Daivobet® unguento?».

Prima di applicare Daivobet® unguento, se Lei sa di essere affetto da disfunzione renale o epatica ne informi il suo medico.

Daivobet® contiene un corticosteroide potente e pertanto occorre evitare la contemporanea somministrazione di altri corticosteroidi. Dato che il corticosteroide applicato localmente può essere assorbito in misura più accentuata attraverso la pelle e raggiungere così il circolo sanguigno influenzando la corteccia surrenalica o, nei diabetici, i valori metabolici, si dovrebbe evitare l'applicazione del preparato su estese superfici di pelle danneggiata e sotto fasciature occlusive, su membrane mucose o nelle pieghe cutanee. La cute del viso e dei genitali è molto sensibile ai corticosteroidi. Si consiglia di evitare un trattamento di queste parti corporee.

Durante il trattamento con Daivobet®, si consiglia di limitare o evitare un eccessivo irradiamento con luce solare o artificiale.

Se la Sua affezione cutanea non risponde al trattamento entro qualche giorno o se addirittura peggiora, occorre consultare il medico. L'applicazione di Daivobet® unguento dovrà essere conclusa in base alla prescrizione medica. In particolare dopo un lungo tempo di applicazione di Daivobet® unguento, dovrà eventualmente interrompere l'applicazione in modo graduale.

Daivobet® unguento contiene butilidrossitoluolo (E321), che può determinare reazioni cutanee locali (p. es. dermatite da contatto) o può inoltre causare irritazioni agli occhi e alle mucose.

Usi Daivobet® solo per la Sua attuale affezione cutanea, per la quale il medico glielo ha prescritto, ma non per altri eventuali disturbi cutanei successivi. Non consegni Daivobet® ad altre persone.

Si attenga alle indicazioni del Suo medico. Informi il Suo medico o il Suo farmacista nel caso in cui soffre di altre malattie, soffre di allergie o assume o applica altri medicamenti (anche acquistati di propria iniziativa!).

Si può usare Daivobet unguento durante la gravidanza o l’allattamento?

Non sono disponibili dati sufficienti sull'uso di Daivobet® nelle donne in stato di gravidanza.

Pertanto, Daivobet® non si dovrebbe usare durante la gravidanza o l'allattamento, salvo esplicita prescrizione medica. Se il Suo medico le ha concesso di usare Daivobet® durante l'allattamento, usi prudenza nell'applicazione di Daivobet® e non applichi l'unguento sulla regione mammaria.

Come usare Daivobet unguento?

Daivobet® si applica 1x al giorno sulle zone della pelle colpite. Si consiglia una durata della terapia di 4 settimane. Successivamente, sotto controllo medico, può aver luogo un trattamento ripetuto intermittente (con interruzioni) con Daivobet®. Attenendosi alle istruzioni del Suo medico, applichi un sottile strato uniforme di Daivobet® unguento sui punti della pelle colpiti. Non trattare la pelle del viso. Dopo l'applicazione dell'unguento bisogna lavarsi a fondo le mani.

La dose massima non deve superare i 60 g a settimana negli adolescenti dai 12 anni e i 100 g a settimana negli adulti. Se applica sul corpo anche un altro preparato contenente calcipotriolo, la quantità complessiva dei due prodotti non deve superare la dose massima menzionata. Complessivamente non si dovrebbe trattare più del 30% della superficie corporea totale con Daivobet® unguento. Non modifichi di propria iniziativa la posologia prescritta. Se ritiene che l'azione del medicamento sia troppo debole o troppo forte ne parli al Suo medico o al Suo farmacista.

Quali effetti collaterali può avere Daivobet unguento?

Nella zona di applicazione possono comparire frequentemente desquamazione cutanea e prurito. Occasionalmente si possono verificare infezione della cute, infiammazione dei bulbi piliferi, assottigliamento della cute, irritazioni cutanee, eruzioni cutanee, infiammazioni o arrossamenti della cute, piccole emorragie maculari dei più piccoli vasi cutanei, bruciore della cute, alterazioni pigmentarie e dolore nella sede di applicazione nonché un aggravamento della psoriasi.

Raramente sono stati osservati foruncoli, un aumento dei livelli di calcio nel sangue, la comparsa di psoriasi pustolosa, formazioni di strie sulla cute, acne, secchezza della cute, fotosensibilizzazione e recidive maggiori di psoriasi dopo sospensione della terapia. Raramente possono manifestarsi anche reazioni allergiche che possono anche essere gravi, accompagnate da gonfiori del viso, della bocca e della faringe e da problemi respiratori. Se dovesse presentare una reazione allergica, interrompa la terapia con Daivobet® unguento e contatti quanto prima il Suo medico.

Se dovesse presentare uno o più di questi effetti collaterali, consulti il Suo medico per consigliarsi su come procedere ulteriormente.

Dopo applicazione esterna di corticosteroidi negli adulti, raramente si possono osservare effetti collaterali generali, che tuttavia possono essere gravi. Questi effetti si osservano con maggiore frequenza dopo applicazione sotto bendaggi a chiusura ermetica, di applicazione in pieghe cutanee o di applicazione su larghe superfici, per cui occorre evitare questo tipo di applicazione (vedi anche «Quando è richiesta prudenza nell'uso di Daivobet® unguento?»).

Se osserva effetti collaterali qui non descritti, dovrebbe informare il Suo medico o il Suo farmacista.

Di che altro occorre tener conto?

Daivobet® unguento non deve essere mescolato con altri medicamenti.

Tenere lontano dalla portata dei bambini. Conservare ben chiuso a temperatura ambiente (15-25 °C). Il medicamento non dev'essere utilizzato oltre la data indicata con «EXP» sul contenitore. Una volta aperto il tubetto, l'unguento è da consumare entro 12 mesi.

I medicamenti scaduti devono essere riportati in farmacia per lo smaltimento specializzato. Il medico o il farmacista, che sono in possesso di un'informazione professionale dettagliata, possono darle ulteriori informazioni.

Cosa contiene Daivobet unguento?

1 g di Daivobet® unguento contiene come principi attivi 0,05 mg di calcipotriolo (sotto forma di idrato di calcipotriolo), 0,5 mg di betametasone (sotto forma di dipropionato), butilidrossitoluolo (E321) ed altri eccipienti.

Numero dell’omologazione

55800 (Swissmedic)

Dove è ottenibile Daivobet unguento? Quali confezioni sono disponibili?

Daivobet® unguento si può ottenere in farmacia, soltanto su ricetta medica.

Tubetti da 30 g e da 60 g.

Titolare dell’omologazione

LEO Pharmaceutical Products Sarath Ltd., Regensdorf ZH

Questo foglietto illustrativo è stato controllato l'ultima volta nel settembre 2016 dall'autorità competente in materia di medicamenti (Swissmedic).

Visualizzare le informazioni specialistiche sul medicinale