Metformin Zentiva Filmtabletten 1000mg 120 Stück

Generalmente pronto per il ritiro entro 24 ore. Dettagli
Questo medicinale appartiene alla lista B e viene pertanto erogato su ricetta. Se dispone di una ricetta medica, potrà inviarcela per posta e a quel punto potremo spedirle il medicinale. Maggiori dettagli

Che cos’è Metformin Zentiva e quando si usa?

Il Metformin Zentiva è un medicamento antidiabetico (diabete mellito) ad assunzione orale contenente il principio attivo metformina (una biguanide). Il Metformin Zentiva abbassa il tasso di zuccheri nel sangue senza rischio di ipoglicemia inibendo la produzione di glucosio nel fegato, migliorando l'assorbimento di glucosio nelle cellule muscolari e aumentandone l'uso, nonché rallentandone l'assorbimento intestinale. Inoltre, il Metformin Zentiva contribuisce ad abbassare il tasso di colesterolo e dei trigliceridi nel sangue (grassi del sangue).

Il Metformin Zentiva viene utilizzato nella terapia del diabete mellito non insulino-dipendente (diabete di tipo 2), soprattutto in pazienti sovrappesi, in cui l'iperglicemia non può essere controllata unicamente mediante una terapia dietetica o attività fisica. Il Metformin Zentiva può essere impiegato da solo, in combinazione con altri medicamenti ipoglicemizzanti o associato ad insulina. Nel diabete insulino-dipendente (diabete di tipo 1) il Metformin Zentiva può essere utilizzato a complemento della terapia insulinica, quando un trattamento con l'insulina non permette un controllo sufficiente della glicemia.

Il Metformin Zentiva può essere utilizzato solo su prescrizione medica e sotto stretto controllo medico.

Di che cosa occorre inoltre tener conto durante il trattamento?

Anche se assume il Metformin Zentiva, è indispensabile che si attenga alla dieta e che effettui disciplinatamente i test di controllo prescritti dal medico. La dieta è la regola fondamentale per la terapia del diabete. Se il suo peso è eccessivo, occorre ridurre l'apporto calorico e il peso. Sarebbe un errore ritenere di poter trascurare la dieta per il fatto di assumere un medicamento ipoglicemizzante.

Quando non si può assumere Metformin Zentiva?

Il Metformin Zentiva non può essere usato in caso di:

  • ipersensibilità nota al principio attivo metformina o agli eccipienti;
  • diabete con squilibrio metabolico (acidosi metabolica, precoma o coma diabetico);
  • gravi disturbi della funzione renale;
  • febbre alta, gravi malattie infettive (p.es. infezioni delle vie urinarie);
  • radiografie con l'impiego di mezzi di contrasto iodati (p.es. urografia, angiografia) in pazienti con disturbi della funzione renale: il medico Le ordinerà eventualmente una temporanea sospensione dell'assunzione;
  • disturbi della funzione cardiocircolatoria e della respirazione;
  • gravi malattie cardiache, infarto cardiaco recente;
  • disidratazione del corpo in seguito a diarrea persistente o vomito ripetuto;
  • disturbi della funzione del fegato;
  • intossicazione alcolica, consumo acuto e eccessivo di alcol o alcolismo.

Quando è richiesta prudenza nella somministrazione di Metformin Zentiva?

Informi il medico in ospedale sull'assunzione di questo medicamento se deve sottoporsi ad una visita, ad un intervento chirurgico sotto anestesia generale o spinale o al trattamento di un'altra malattia (p.es. malattia cardiaca o infettiva).

Acidosi lattica

Nel corso del trattamento con Metformin Zentiva, molto raramente può sopravvenire una grave alterazione del metabolismo chiamata acidosi lattica che può essere a decorso letale se non viene trattata immediatamente. Alla comparsa di sintomi come vomito, diarrea, dolori addominali, crampi muscolari, malessere generale con spossatezza o respirazione molto accelerata occorre sospendere subito l'assunzione del medicamento e consultare immediatamente il medico.

La maggior parte dei pazienti nei quali è comparsa un'acidosi lattica soffriva di una grave insufficienza renale o aveva una funzione renale in rapido peggioramento. Il rischio aumenta, per esempio, con l'aumento dell'età o in caso di assunzione di determinati medicamenti contro la pressione sanguigna troppo alta (antipertensivi), medicamenti che facilitano l'eliminazione di acqua (diuretici) o medicamenti contro i dolori e i reumatismi (così detti antinfiammatori non steroidei). Altri fattori di rischio per la comparsa di un'acidosi lattica sono: diabete complicato o scarsamente controllato, digiuno prolungato, diarrea grave o vomito ripetuto, alcolismo, ridotta funzione del fegato, disturbi della circolazione del sangue, infarto cardiaco o altre malattie cardiocircolatorie.

Diabete scompensato e instabile

Determinate malattie o l'assunzione di certi medicamenti possono essere all'origine di uno scompenso più o meno marcato del diabete al punto da rendere necessaria la somministrazione temporanea di insulina. Informi il suo medico in merito a qualsiasi terapia associata e in merito a malattie infettive come per esempio influenza o infezione dei polmoni e delle vie urinarie. Particolare prudenza è richiesta in caso di una possibile riduzione della funzione renale, come per esempio all'inizio di un trattamento contro l'ipertensione arteriosa, il trattamento con medicamenti che aumentano la produzione di urine (diuretici) o con certi medicamenti antireumatici o analgesici (p.es. medicamenti antinfiammatori non steroidei).

Il suo medico verificherà periodicamente, mediante dei controlli del metabolismo, la funzione renale, la glicemia e altri valori nel sangue. La funzione renale deve essere sufficiente, perché l'eliminazione del principio attivo di Metformin Zentiva avviene per la maggior parte attraverso i reni.

Interazione con altri medicamenti

Numerosi altri medicamenti e l'alcol assunti contemporaneamente al Metformin Zentiva possono aumentare o ridurre l'effetto ipoglicemizzante del Metformin Zentiva, oppure causare o aggravare effetti indesiderati.

Questi medicamenti comprendono determinati antibiotici, antidolorifici e antireumatici, ormoni, diuretici, medicamenti usati per trattare malattie cardiocircolatorie, medicamenti usati per regolare i livelli dei grassi nel sangue, medicamenti contro malattie psichiche e depressione, medicamenti contro l'epilessia, medicamenti contro l'asma, medicamenti contro l'eccessiva acidità di stomaco, medicamenti contro il cancro, medicamenti per il trattamento di infezioni virali (ad es. HIV, epatite C), mezzi di contrasto iodati (vedere «Quando non si può assumere Metformin Zentiva?»), medicamenti usati per trattare i disturbi della coagulazione del sangue.

Determinati farmaci antipertensivi (p.es. betabloccanti, clonidina, reserpina) possono inibire la percezione dei sintomi di un'ipoglicemia.

Il Metformin Zentiva, usato da solo, non provoca ipoglicemia; tuttavia, se assume il farmaco in associazione a insulina o ad altri ipoglicemizzanti (p.es. sulfoniluree), deve considerare che l'effetto degli altri preparati potrebbe risultare potenziato.

Se deve assumere uno o più di questi medicamenti, il suo medico potrebbe modificare la dose di Metformin Zentiva. In ogni caso, la glicemia deve essere controllata con maggiore frequenza.

Eviti il consumo di bevande alcoliche; l'alcol può potenziare l'effetto ipoglicemizzante della metformina, un eccessivo consumo di alcol può aumentare il rischio di acidosi lattica.

Conduzione di veicoli e capacità di utilizzare macchine

Il Metformin Zentiva, usato da solo, non provoca ipoglicemia, e quindi non ha effetti sulla capacità di condurre un veicolo o di utilizzare macchine. Tuttavia, in caso di associazione ad altri medicamenti ipoglicemizzanti, si richiede prudenza per il rischio di ipoglicemia.

Informi il suo medico o il suo farmacista nel caso in cui soffre di altre malattie, soffre di allergie o assume altri medicamenti (anche se acquistati di sua iniziativa!).

Si può assumere Metformin Zentiva durante la gravidanza o l’allattamento?

Metformin Zentiva non va usato durante la gravidanza. In genere, per il trattamento del diabete durante la gravidanza viene prescritta l'insulina. Se è in gravidanza, se sospetta o sta pianificando una gravidanza, si rivolga al suo medico, che la consiglierà sul proseguimento della cura del diabete. Durante la gravidanza può assumere Metformin Zentiva soltanto con il consenso esplicito del medico.

Metformin Zentiva passa nel latte materno; pertanto, non assuma Metformin Zentiva se intende allattare suo figlio. Consulti il suo medico, che la consiglierà sul proseguimento della cura del diabete.

Come usare Metformin Zentiva?

Indicazioni generali per la posologia

Il medico stabilirà la dose di Metformin Zentiva in funzione della gravità del diabete e dei risultati delle analisi del metabolismo. Di regola la terapia inizia con un basso dosaggio, con progressivo aumento della dose. La dose quotidiana di Metformin Zentiva va suddivisa in 2-3 somministrazioni singole e l'assunzione deve avvenire durante o dopo i pasti.

Le compresse pellicolate vanno assunte senza masticarle, assieme a un po' d'acqua. Le compresse pellicolate Metformin Zentiva 1000 possiedono una linea divisoria che serve solo per facilitare l'assunzione, e non per prendere una dose parziale.

Adulti

Di norma si inizia con una dose di 500-1000 mg al giorno. In seguito, il medico può aumentare la dose ogni 5-7 giorni finché la sua glicemia sarà ben equilibrata. La dose usuale è di 1500-2000 mg al giorno, la dose massima giornaliera è di 3000 mg.

Il suo medico stabilirà la dose ed il numero di dosi frazionate di Metformin Zentiva che dovrà assumere al giorno. In caso di passaggio da un altro ipoglicemizzante orale al Metformin Zentiva, di regola il medico Le prescriverà l'interruzione dell'assunzione del farmaco precedente e l'inizio immediato della terapia con il Metformin Zentiva.

In caso di combinazione del Metformin Zentiva con altri antidiabetici orali, il suo medico stabilirà la posologia del Metformin Zentiva in dipendenza della gravità del suo diabete e in funzione dei risultati delle analisi del glucosio nel sangue. Pertanto non possono essere formulate raccomandazioni generali relative alla posologia.

In caso di combinazione con insulina, il suo medico Le prescriverà la dose usuale (iniziale) di Metformin Zentiva e stabilirà la dose d'insulina in funzione del tasso di glicemia.

Pazienti con ridotta funzione renale

Nei pazienti con ridotta funzione renale, il medico modificherà la dose. In caso di riduzione moderata della funzione renale, la dose giornaliera massima è di 1000 mg, suddivisa in 2 dosi singole.

Pazienti anziani

Per i pazienti anziani la dose di Metformin Zentiva va stabilita con particolare prudenza tenendo conto della funzione renale.

Bambini

La somministrazione del medicamento è stata valutata per bambini a partire dai 10 anni. Il medico stabilirà la posologia individualmente. La dose massima giornaliera è di 2000 mg. Il farmaco non va somministrato a bambini di età inferiore ai 10 anni.

Durata del trattamento

Salvo prescrizione diversa del medico questo medicamento va assunto quotidianamente senza interruzione.

Se ha dimenticato di assumere una o più compresse pellicolate, non deve correggere la dimenticanza assumendo un numero più elevato di compresse pellicolate. Prenda solo la dose successiva alla solita ora.

Non modifichi di propria iniziativa la posologia prescritta. Se ritiene che l'azione del medicamento sia troppo debole o troppo forte ne parli al suo medico o al suo farmacista.

Quali effetti collaterali può avere Metformin Zentiva?

Con l'assunzione del Metformin Zentiva possono manifestarsi i seguenti effetti collaterali:

Molto frequente (>10%): disturbi gastrointestinali come per esempio vomito, nausea, diarrea, dolori addominali, inappetenza. In generale, questi disturbi compaiono all'inizio del trattamento e regrediscono spontaneamente senza che occorra interrompere la terapia. Al fine di ridurre a un minimo questi effetti indesiderati si raccomanda di assumere il Metformin Zentiva in più dosi giornalieri durante i pasti. Qualora i disturbi dovessero persistere occorre consultare il medico che deciderà se e come proseguire il trattamento.

Frequente (1-10%): disturbata percezione dei sapori (sapore metallico).

Molto raramente (meno di 0.01%): reazioni d'ipersensibilità della pelle (p.es. arrossamenti cutanei, prurito, orticaria), acidosi lattica. Il rischio di un'acidosi lattica può e dev'essere ridotta osservando scrupolosamente tutte le precauzioni (cfr. «Quando è richiesta prudenza nella somministrazione di Metformin Zentiva?»).

Disfunzione epatica, epatite.

Se assume il Metformin Zentiva per un periodo prolungato, il medico analizzerà regolarmente il suo sangue, poiché in casi molto rari può verificarsi una riduzione dei livelli di vitamina B12.

Casi singoli: riduzione dei globuli bianchi e delle piastrine.

Se osserva effetti collaterali qui non descritti dovrebbe informare il suo medico o il suo farmacista.

Di che altro occorre tener conto?

Il medicamento non dev'essere utilizzato oltre la data indicata con «EXP» sul contenitore.

Indicazione di stoccaggio

Conservare nella confezione originale e a temperatura non superiore ai 25 °C. Conservare fuori dalla portata dei bambini.

Ulteriori indicazioni

Il medico o il farmacista, che sono in possesso di un'informazione professionale, possono darle ulteriori informazioni.

Cosa contiene Metformin Zentiva?

1 compressa pellicolata contiene: 500 mg, 850 mg o 1000 mg di metformina cloridrato nonché sostanze ausiliarie.

Numero dell’omologazione

60232 (Swissmedic).

Dove è ottenibile Metformin Zentiva? Quali confezioni sono disponibili?

Il Metformin Zentiva è ottenibile in farmacia dietro presentazione della prescrizione medica.

Sono disponibili le seguenti confezioni:

Metformin Zentiva 500: Confezione da 50 compresse pellicolate.

Metformin Zentiva 850: Confezioni da 30 e 100 compresse pellicolate.

Metformin Zentiva 1000 (con linea divisoria): Confezioni da 60 e 120 compresse pellicolate.

Titolare dell’omologazione

Helvepharm AG, Frauenfeld.

Questo foglietto illustrativo è stato controllato l'ultima volta nell'agosto 2017 dall'autorità competente in materia di medicamenti (Swissmedic).

Visualizzare le informazioni specialistiche sul medicinale