Entresto Filmtabletten 100mg 168 Stück

A magazzino in farmacia. Dettagli
Questo medicinale appartiene alla lista B e viene pertanto erogato su ricetta. Se dispone di una ricetta medica, potrà inviarcela per posta e a quel punto potremo spedirle il medicinale. Maggiori dettagli

Che cos’è Entresto e quando si usa?

Entresto viene utilizzato per il trattamento dell'insufficienza cardiaca negli adulti. Entresto si prescrive per ridurre il rischio di decessi dovuti a insufficienza cardiaca e diminuire i ricoveri ospedalieri correlati alla stessa.

Entresto viene somministrato in corretta associazione con altre terapie per l'insufficienza cardiaca.

Nell'insufficienza cardiaca, la funzionalità della pompa cardiaca non è più sufficiente a rifornire di sangue l'intero organismo. I sintomi più comuni di insufficienza cardiaca sono mancanza di respiro e gonfiore dei piedi e delle gambe a causa dell'accumulo di liquidi.

Entresto è un cosiddetto inibitore del recettore dell'angiotensina e della neprilisina (angiotensin receptor neprilysin inhibitor, ARNI) contenente sacubitril (un inibitore della neprilisina) e valsartan (un bloccante del recettore dell'angiotensina). L'azione di Entresto determina il rilassamento dei vasi sanguigni e una potenziale riduzione dell'accumulo di acqua nell'organismo, il che è favorevole al trattamento dell'insufficienza cardiaca.

Entresto può essere utilizzato solo su prescrizione medica.

Quando non si può usare Entresto?

Non assuma Entresto

  • In caso di ipersensibilità a sacubitril o valsartan o a uno qualsiasi dei componenti di questo medicamento.
  • Se assume altri medicamenti per il trattamento di ipertensione o insufficienza cardiaca, i cosiddetti ACE-inibitori (inibitori dell'enzima di conversione dell'angiotensina [angiotensin converting enzyme, ACE]) (vedere «Quando è richiesta prudenza nella somministrazione di Entresto?» e «Come usare Entresto?»). Inizi ad assumere Entresto non prima di 36 ore dopo aver assunto l'ultima dose dell'ACE-inibitore.
  • Qualora in passato abbia manifestato un cosiddetto angioedema (gonfiore del viso, delle labbra, della lingua e/o della gola, difficoltà respiratorie) in correlazione all'assunzione di un ACE-inibitore o di un antagonista del recettore dell'angiotensina II (ARB).
  • Se soffre di una malattia ereditaria, il cosiddetto angioedema ereditario.
  • Se è affetto/a da diabete (tipo 1 o tipo 2) o ha una funzionalità renale ridotta e assume il principio attivo aliskiren come antipertensivo.
  • Se soffre di una grave patologia renale.
  • Se è in gravidanza o sta pianificando una gravidanza.

Quando è richiesta prudenza nella somministrazione di Entresto?

Prima di iniziare il trattamento con Entresto, comunichi al medico se presenta attualmente, o ha presentato in passato, uno dei seguenti problemi:

  • Se la sua arteria renale è ristretta.
  • Se in passato ha manifestato un cosiddetto angioedema (gonfiore del viso, delle labbra, della lingua e/o della gola, difficoltà respiratorie) (i pazienti di colore possono manifestare una maggiore predisposizione allo sviluppo di angioedemi).
  • Se assume già un medicamento per il trattamento di ipertensione o insufficienza cardiaca, un cosiddetto ACE-inibitore, ARB o aliskiren.
  • Se soffre di ipotensione (in particolare se è un paziente di età ≥65 anni o un paziente affetto da patologia renale) o assume altri medicamenti antipertensivi (ad es. un diuretico) oppure se ha vomito o diarrea.
  • Se i livelli di potassio nel sangue sono aumentati (iperkaliemia) in conseguenza all'assunzione di determinati medicamenti (vedere sotto).

Qualora, successivamente all'assunzione di Entresto, compaiano gonfiori sul viso, sulle labbra, sulla lingua e/o sulla gola o disturbi respiratori, consulti immediatamente il medico.

Interazioni con altri medicamenti

Informi il suo medico o il suo farmacista nel caso in cui

  • soffra di altre malattie,
  • soffra di allergie o
  • assuma o applichi esternamente altri medicamenti (anche se acquistati di sua iniziativa!).

Questo riguarda in particolare i medicamenti elencati di seguito:

  • Non assuma Entresto con altri ACE-inibitori. Se assume un ACE-inibitore, inizi con la prima assunzione di Entresto non prima di 36 ore dopo l'ultima assunzione dell'ACE-inibitore. Se interrompe Entresto e il medico le ha prescritto un ACE-inibitore, inizi con la prima assunzione dell'ACE-inibitore non prima di 36 ore dopo l'ultima assunzione di Entresto.
  • Altri medicamenti per il trattamento dell'insufficienza cardiaca o dell'ipertensione come un ARB (bloccante dell'angiotensina) o aliskiren.
  • Medicamenti per l'abbassamento del colesterolo, le cosiddette statine (ad es. atorvastatina).
  • Sildenafil, un medicamento per il trattamento di disturbi erettili o dell'ipertensione polmonare.
  • Medicamenti che innalzano il livello di potassio nel sangue, come ad esempio integratori di potassio, sostituti del sale a base di potassio e certi diuretici (p.e. amiloride, spironolattone). È possibile che il medico le controlli regolarmente il livello di potassio nel sangue.
  • Determinati tipi di antidolorifici, i cosiddetti farmaci antinfiammatori non steroidei (FANS) o gli inibitori della ciclo-ossigenasi 2 (Cox-2-inibitori). Se assume uno di questi medicamenti, è possibile che il medico controlli la sua funzionalità renale al momento dell'avvio o dell'adeguamento del trattamento.
  • Il litio, un medicamento per il trattamento di determinate forme di depressione.
  • Alcuni antibiotici (del gruppo della rifamicina), un principio attivo utilizzato per prevenire il rigetto dei trapianti (ciclosporina) o un principio attivo antiretrovirale per il trattamento dell'infezione da HIV/AIDS (ritonavir). Questi medicamenti possono potenziare l'effetto di valsartan, contenuto in Entresto.

Qualora dopo l'impiego di Entresto manifesti vertigini, si metta alla guida di un veicolo o adoperi macchinari solo una volta che le vertigini sono scomparse.

Entresto può diminuire la capacità di reazione e compromettere la capacità di guida e di utilizzo di macchinari.

Si può usare Entresto durante la gravidanza o l’allattamento?

Le donne in età fertile devono utilizzare un metodo contraccettivo nel periodo in cui assumono Entresto e per un'altra settimana dopo l'assunzione dell'ultima dose di medicamento.

Se lei è incinta o ha in programma una gravidanza, non può assumere Entresto.

Durante il trattamento con Entresto l'allattamento è sconsigliato. Se allatta, informi il medico.

Come usare Entresto?

Il medico stabilisce la dose esatta in base al medicamento che ha assunto in precedenza. Infine il medico regola la dose a seconda di come lei risponde al trattamento fino a raggiungere la dose ottimale per lei.

Generalmente la dose iniziale è di 50 mg o 100 mg due volte al giorno (una compressa al mattino e una compressa alla sera).

La dose target consigliata è generalmente 200 mg due volte al giorno (una compressa al mattino e una compressa alla sera).

Se è stato/a trattato/a in precedenza con un ACE-inibitore, interrompa l'assunzione dell'ACE-inibitore e assuma Entresto non prima di 36 ore dopo l'ultima assunzione dell'ACE-inibitore. Se il trattamento con Entresto viene sospeso, e Le viene prescritto un ACE-inibitore, la terapia con l'ACE-inibitore potrà essere avviata solo dopo 36 ore dall'assunzione dell'ultima dose di Entresto.

Le compresse di Entresto vanno inghiottite. La compressa pellicolata non va rotta né divisa.

Entresto può essere assunto con i pasti o indipendentemente da essi.

Se ha assunto inavvertitamente troppe compresse, si rivolga al medico.

Se ha dimenticato di assumere una compressa, la prenda non appena se ne ricorda. Quindi assuma la compressa successiva di nuovo all'orario abituale. Se è già quasi ora di prendere la compressa successiva, lasci perdere la dose dimenticata e continui l'assunzione come di consueto. Se ha dimenticato di assumere una compressa, non assuma una doppia dose.

Non modifichi il dosaggio di sua iniziativa. Se ritiene che il farmaco agisca troppo poco o troppo, si rivolga al medico o al farmacista. Assuma Entresto ogni giorno, fino a diversa indicazione del medico. La sospensione del trattamento con Entresto può dare luogo a un aggravamento della malattia.

Bambini e adolescenti (sotto i 18 anni)

Finora l'impiego e la sicurezza di Entresto in bambini e adolescenti non sono stati comprovati.

Quali effetti collaterali può avere Entresto?

Come per tutti i medicamenti, i pazienti che vengono trattati con Entresto possono manifestare degli effetti collaterali, che però non insorgono necessariamente in tutti.

Interrompa l'assunzione di Entresto e si rivolga immediatamente al medico

qualora manifesti uno dei seguenti sintomi: gonfiore del viso, della lingua o della gola, disturbi della deglutizione, orticaria e disturbi respiratori. Potrebbe trattarsi di segni di una reazione allergica (un cosiddetto angioedema).

Alcuni degli effetti collaterali più comuni dell'assunzione di Entresto sono: ipotensione, malattie renali (segni di una limitata funzionalità renale) e un aumento del livello di potassio nel sangue (comprovato da analisi del sangue).

Alcuni effetti collaterali comuni sono: tosse, vertigini, basso livello di globuli rossi (anemia), disfunzioni renali, basso livello di potassio nel sangue (comprovato da analisi del sangue), ipoglicemia, diarrea, stanchezza, cefalea, perdita di coscienza improvvisa, nausea, astenia, ipotensione quando ci si alza da una posizione seduta o distesa e giramenti di testa.

Occasionalmente sono stati segnalati capogiri quando ci si alza da una posizione orizzontale o seduta (o al contrario) e gonfiore del viso e della gola (angioedema), difficoltà di respirazione o di deglutizione, prurito, eruzione cutanea, orticaria e capogiri (segni di ipersensibilità, reazione anafilattica).

Se osserva effetti collaterali qui non descritti, dovrebbe informare il suo medico o il suo farmacista.

Di che altro occorre tener conto?

Conservare le compresse nella confezione originale a temperature non superiori a 30 °C.

I medicamenti devono essere conservati fuori dalla portata dei bambini.

Il medicamento non deve essere utilizzato oltre la data indicata con «EXP» sul contenitore. La data di scadenza si riferisce all'ultimo giorno del mese indicato.

Il medico o il farmacista possono darle ulteriori informazioni.

Queste persone dispongono delle informazioni specialistiche dettagliate.

Cosa contiene Entresto?

I principi attivi di Entresto sono Sacubitril e Valsartan come complesso sodico.

Entresto 50 mg compresse pellicolate contiene 24.3 mg di sacubitril e 25.7 mg di valsartan come complesso sodico, oltre a eccipienti. Compresse pellicolate biconvesse ovaloidi, di colore viola-bianco, con bordi smussati, non divisibili, con la dicitura «NVR» su un lato e «LZ» sull'altro.

Entresto 100 mg compresse pellicolate contiene 48.6 mg di sacubitril e 51.4 mg di valsartan come complesso sodico, oltre a eccipienti. Compresse pellicolate biconvesse ovaloidi, di colore giallo chiaro, con bordi smussati, non divisibili, con la dicitura «NVR» su un lato e L1” sull'altro.

Entresto 200 mg compresse pellicolate contiene 97.2 mg di sacubitril e 102.8 mg di valsartan come complesso sodico, oltre a eccipienti. Compresse pellicolate biconvesse ovaloidi, di colore rosa chiaro, con bordi smussati, non divisibili, con la dicitura «NVR» su un lato e «L11» sull'altro.

Numero dell’omologazione

65673 (Swissmedic).

Dove è ottenibile Entresto? Quali confezioni sono disponibili?

In farmacia, solo dietro presentazione della prescrizione medica.

Entresto 50 mg: confezioni da 28 e 56 compresse pellicolate [B]

Entresto 100 mg: confezioni da 56 e 168 compresse pellicolate (3 confezioni da 56) [B]

Entresto 200 mg: confezioni da 56 e 168 compresse pellicolate (3 confezioni da 56) [B]

Titolare dell’omologazione

Novartis Pharma Schweiz AG, Risch; Domicilio: 6343 Rotkreuz.

Questo foglietto illustrativo è stato controllato l'ultima volta nell'aprile 2018 dall'autorità competente in materia di medicamenti (Swissmedic).

Visualizzare le informazioni specialistiche sul medicinale