Immagine del prodotto Co Dafalgan Filmtabletten 40 Stück
Immagine del prodotto Co Dafalgan Filmtabletten 40 StückImmagine del prodotto Co Dafalgan Filmtabletten 40 Stück

Co Dafalgan Filmtabletten 40 Stück

A magazzino in farmacia. Dettagli
Questo medicinale appartiene alla lista B e viene pertanto erogato su ricetta. Se dispone di una ricetta medica, potrà inviarcela per posta e a quel punto potremo spedirle il medicinale. Maggiori dettagli

Che cos'è Co-Dafalgan e quando si usa?

Co-Dafalgan contiene i principi attivi paracetamolo e codeina, che hanno un'azione antidolorifica.

Co-Dafalgan viene prescritto dal medico per il trattamento a breve termine dei seguenti tipi di dolore di intensità moderata: mal di testa, mal di denti, dolori in corrispondenza delle articolazioni e dei legamenti, mal di schiena e dolori conseguenti a traumi nei casi in cui altri antidolorifici quali paracetamolo o ibuprofene da soli non siano sufficientemente efficaci.

Le compresse rivestite con film di Co-Dafalgan sono indicate per il trattamento di adulti e ragazzi (a partire da 12 anni di età) con peso superiore a 50 kg.

Di che cosa occorre inoltre tener conto durante il trattamento?

Co-Dafalgan non deve essere assunto per un periodo superiore a 3 giorni. Qualora in questo periodo non abbia riscontrato un evidente alleviamento del dolore si rivolga al suo medico.

Per evitare il rischio di una posologia eccessiva è necessario accertare che gli altri medicamenti somministrati non contengano paracetamolo.

Non si deve superare la posologia indicata o prescritta dal medico.

Bisogna anche tener presente che l'uso prolungato di analgesici può di per sé contribuire a far sì che il mal di testa persista.

L'uso prolungato di analgesici, specialmente in caso di associazione di diversi principi attivi antidolorifici, può provocare lesioni permanenti ai reni con rischi di insufficienza renale.

Quando non si può assumere Co-Dafalgan?

Le compresse rivestite con film di Co-Dafalgan non devono essere assunte nei seguenti casi:

  • Ipersensibilità a paracetamolo, codeina o sostanze correlate. Un'ipersensibilità di questo genere si manifesta per esempio sotto forma di asma, difficoltà di respirazione, disturbi circolatori, gonfiori a livello della pelle o delle mucose o eruzioni cutanee (orticaria);
  • Gravi malattie del fegato;
  • Consumo eccessivo d'alcool;
  • Disfunzione ereditaria del fegato (la cosiddetta malattia di Meulengracht);
  • Difficoltà respiratorie (vedasi «Quando è richiesta prudenza nella somministrazione di Co-Dafalgan?»);
  • Su bambini e ragazzi con peso corporeo inferiore a 50 kg (al di sotto di 12 anni di età);
  • Durante l'allattamento;

Se si è a conoscenza che il proprio organismo metabolizza rapidamente la codeina in morfina.

Quando è richiesta prudenza nella somministrazione di Co-Dafalgan?

Consultare il medico prima dell'uso in caso di malattie dei reni o del fegato o in presenza della cosiddetta «carenza di glucosio-6-fosfato deidrogenasi» (rara malattia ereditaria dei globuli rossi).

Informare inoltre il medico in caso di colica biliare, pancreatite, stitichezza, epilessia, asma, tosse con espettorato e altre malattie delle vie respiratorie, pressione bassa, ingrossamento della prostata o restringimento uretrale.

Co-Dafalgan non va impiegato in soggetti a rischio di dipendenza né in soggetti con dipendenza da sostanze stupefacenti attuale o pregressa.

Informi il suo medico anche se deve assumere contemporaneamente anticoagulanti o alcuni medicamenti per il trattamento di tubercolosi (rifampicina, isoniazide), epilessia (fenitoina, carbamazepina), gotta (probenecid), livelli elevati di lipidi nel sangue (colestiramina), infezioni da HIV (zidovudina), dolori forti (oppiacei, celecoxib), tosse secca, ansia, depressione e altri disturbi psichici e del sonno. Prestare particolare attenzione anche in caso di uso concomitante dei cosiddetti anticolinergici o di medicamenti contenenti i seguenti principi attivi: cloramfenicolo, salicilamide, fenobarbital e desametasone.

Deve anche informare il suo medico se usa contemporaneamente un antibiotico contenente come principio attivo la flucloxacillina, poiché sussiste un aumentato rischio di iperacidificazione del sangue (acidosi metabolica con gap anionico elevato). Si raccomanda uno stretto controllo medico per riconoscere la comparsa di un'acidosi metabolica.

Si sconsiglia l'uso concomitante di Co-Dafalgan e bevande alcoliche. Specialmente se assieme al medicamento non si assume cibo aumenta il rischio di lesione del fegato dovuto al paracetamolo. Il contemporaneo consumo di alcool e/o l'uso di medicamenti con azione depressiva sul sistema nervoso centrale (ad es. sonniferi, ansiolitici, determinati antidolorifici, determinati antipsicotici) può ridurre la capacità di reazione, la capacità di condurre un veicolo e la capacità di utilizzare attrezzi o macchine.

Prestare particolare attenzione nella somministrazione di Co-Dafalgan in caso di disturbi dell'alimentazione quali anoressia, bulimia, eccessivo dimagrimento e in caso di malnutrizione cronica.

Particolare cautela nella somministrazione di Co-Dafalgan è richiesta in caso di disidratazione e in presenza di una diminuita quantità di sangue. Anche in caso di grave infezione (ad esempio un avvelenamento del sangue) Co-Dafalgan dev'essere somministrato con cautela.

La codeina viene convertita in morfina nel fegato per mezzo di un enzima. La morfina è la sostanza che consente di alleviare il dolore. Alcuni individui presentano variazioni di questo enzima che possono avere effetti diversi. Alcune persone non eseguono la conversione in morfina oppure ciò avviene in quantità minime, non sufficienti per alleviare il dolore. In altre persone possono presentarsi effetti collaterali importanti dovuti alla formazione di elevate quantità di morfina. Se viene rilevato uno degli effetti collaterali di seguito, interrompere subito il consumo di questo medicamento e richiedere immediatamente il parere del medico: respirazione rallentata o superficiale, confusione, sonnolenza, restringimento pupillare, nausea o vomito, stitichezza, perdita dell'appetito.

Singoli soggetti ipersensibili agli analgesici o agli antireumatici possono avere una reazione di ipersensibilità anche al paracetamolo (vedasi «Quali effetti collaterali può avere Co-Dafalgan?»).

Una compressa rivestita con film di Co-Dafalgan contiene meno di 1 mmol (23 mg) di sodio, cioè è essenzialmente «senza sodio».

Informi il suo medico o il suo farmacista nel caso in cui

  • soffre di altre malattie,
  • soffre di allergie o
  • assume altri medicamenti (anche se acquistati di sua iniziativa) o li applica esternamente.

Si può somministrare Co-Dafalgan durante la gravidanza o l'allattamento?

Se è incinta o desidera una gravidanza, potrà assumere Co-Dafalgan solo dopo aver consultato il medico e dopo la sua esplicita prescrizione. In questo caso dovrà essere utilizzato alla dose efficace più bassa per il più breve tempo possibile e con la frequenza più bassa possibile.

Il paracetamolo e la codeina passano in minima quantità nel latte materno. Pertanto, Co-Dafalgan non deve essere usato durante l'allattamento.

Come usare Co-Dafalgan?

Non assumere dosi singole delle compresse rivestite con film più spesso di quanto specificato. Non superare la dose massima giornaliera indicata. Non somministrare in bambini e ragazzi con peso corporeo inferiore a 50 kg (al di sotto di 12 anni).

Adulti e ragazzi a partire da 12 anni di età e con peso superiore a 50 kg:

fino a 4 volte al giorno 1-2 compresse rivestite con film (dose massima: 8 compresse rivestite con film al giorno).

Le compresse rivestite con film si prendono con un po' di liquido (p. es. acqua, succo di frutta). Non spezzettare o masticare. Le singole dosi devono essere assunte ad almeno 6 ore di distanza l'una dall'altra.

Non modifichi di propria iniziativa la posologia prescritta. Se ritiene che l'azione del medicamento sia troppo debole o troppo forte ne parli al suo medico o al suo farmacista.

Quali effetti collaterali può avere Co-Dafalgan?

Con l'assunzione di Co-Dafalgan possono manifestarsi i seguenti effetti collaterali:

In rari casi possono verificarsi reazioni di sensibilità come prurito, gonfiore della pelle e delle mucose o eruzioni cutanee con reazioni cutanee anche gravi (molto rare) e nausea. Inoltre, possono manifestarsi affanno e asma, soprattutto se questi effetti collaterali sono già stati osservati in precedenza con l'uso di acido acetilsalicilico o altri farmaci antinfiammatori non steroidei (FANS). Se si manifestano segni di una reazione di ipersensibilità o formazione di lividi/sanguinamenti, interrompere l'uso del medicamento e consultare il medico. Molto raramente sono state osservate alterazioni della conta ematica, come una riduzione del numero di piastrine (trombocitopenia) o una forte riduzione di certi tipi di globuli bianchi (agranulocitosi).

Spesso compaiono stitichezza, lieve mal di testa, sonnolenza e, soprattutto all'inizio del trattamento, nausea e vomito. Talora insorgono confusione, capogiri, raramente ronzii auricolari, secchezza della bocca, disturbi del sonno e rallentamento della respirazione (depressione respiratoria). Possono verificarsi disturbi della minzione, disturbi della vista, restringimento pupillare ed euforia.

I farmaci che contengono codeina possono causare dipendenza.

Se osserva effetti collaterali qui non descritti, dovrebbe informare il suo medico o il suo farmacista.

Di che altro occorre tener conto?

Conservare a temperatura ambiente (15 - 25 °C) e fuori dalla portata dei bambini.

Il medicamento non dev'essere utilizzato oltre la data indicata con «EXP» sul contenitore.

In caso di uso incontrollato (sovradosaggio) bisogna consultare immediatamente un medico. Nausea, vomito, dolori addominali, inappetenza, sensazione generale di malessere, diminuzione della respirazione, sonnolenza e/o letargia possono essere indizi di iperdosaggio, ma si manifestano solamente da alcune ore a 1 giorno dopo aver preso il medicamento. Un sovradosaggio può causare danni molto gravi al fegato. Il sovradosaggio inoltre può causare una paralisi respiratoria.

I medicamenti contenenti paracetamolo e codeina non possono essere somministrati a bambini che per errore hanno assunto alcool.

Il medico o il farmacista, che sono in possesso di un'informazione professionale dettagliata, possono darle ulteriori informazioni.

Cosa contiene Co-Dafalgan?

1 compressa rivestita contiene:

Principi attivi

1 compressa rivestita contiene 500 mg di paracetamolo e 30 mg di codeina fosfato emiidrato.

Sostanze ausiliarie

Nucleo della compressa: povidone, cellulosa microcristallina (E 460), croscarmellosa sodica, magnesio stearato.

Film di rivestimento: ipromellosa, titanio diossido (E 171), glicole propilenico (E 1520).

Numero dell'omologazione

51321 (Swissmedic).

Dove è ottenibile Co-Dafalgan? Quali confezioni sono disponibili?

In farmacia dietro presentazione della prescrizione medica.

Confezioni da 16 e da 40 compresse rivestite con film.

Titolare dell'omologazione

UPSA Switzerland AG, Zug.

Questo foglietto illustrativo è stato controllato l'ultima volta nel febbraio 2021 dall'autorità competente in materia di medicamenti (Swissmedic).

Visualizzare le informazioni specialistiche sul medicinale