Immagine del prodotto Lamictal Disp Tabletten 5mg Flasche 60 Stück
Immagine del prodotto Lamictal Disp Tabletten 5mg Flasche 60 Stück

Lamictal Disp Tabletten 5mg Flasche 60 Stück

Generalmente pronto per il ritiro entro 24 ore. Dettagli
Questo medicinale appartiene alla lista B e viene pertanto erogato su ricetta. Se dispone di una ricetta medica, potrà inviarcela per posta e a quel punto potremo spedirle il medicinale. Maggiori dettagli

Che cos’è Lamictal e quando si usa?

Lamictal contiene il principio attivo lamotrigina e si usa su prescrizione del medico per il trattamento delle seguenti malattie:

Epilessia:

Lamictal è utilizzato in determinate forme epilettiche, da solo o in combinazione con altri medicamenti antiepilettici. Lamictal sopprime completamente le crisi epilettiche o ne riduce la frequenza.

Disturbi bipolari (malattia psichica nella quale si alternano fasi depressive e fasi maniacali:)

Lamictal è usato negli adulti per la prevenzione delle fasi depressive.

Quando non si può assumere Lamictal?

Nei casi di ipersensibilità nota al principio attivo lamotrigina o ad altri componenti del preparato nonché in caso di grave compromissione della funzionalità renale.

Quando è richiesta prudenza nella somministrazione di Lamictal?

Durante il trattamento con Lamictal possono verificarsi reazioni cutanee quali eruzioni cutanee. Solitamente queste reazioni si manifestano entro le prime 8 settimane. Raramente possono avere un decorso grave. Manifestazioni cutanee si possono verificare anche nel quadro di reazioni di ipersensibilità quali febbre, ingrossamento dei linfonodi, gonfiore del viso, disturbi ematici, epatici o di altri organi. Se durante la terapia con Lamictal, in particolare nelle prime 8 settimane dopo l'inizio della terapia, nota eruzioni cutanee o altre reazioni come sopra accennato, dovrà consultare immediatamente un medico, il quale deciderà se la terapia potrà essere proseguita. Informi anche il suo medico, se in precedenza ha già manifestato eruzioni cutanee nel corso di terapie con altri medicamenti antiepilettici o se durante una precedente assunzione di Lamictal si è già ammalato della cosiddetta meningite asettica (vedere anche «Quali effetti collaterali può avere Lamictal?»).

Informi il suo medico se soffre della cosiddetta sindrome di Brugada (una malattia ereditaria con effetti sul cuore).

Un numero limitato di pazienti trattati con Lamictal ha riferito di aver avuto pensieri autolesionistici o suicidi. Queste occorrenze si sono verificate nella maggior parte dei casi in pazienti con disturbi bipolari, tuttavia sono stati osservati anche casi in pazienti che assumevano Lamictal per il trattamento dell'epilessia. Ne parli immediatamente con il suo medico o si rivolga all'ospedale più vicino, se durante il trattamento con Lamictal pensa di compiere atti di autolesionismo o commettere suicidio. Eventualmente può essere utile comunicare a un familiare, un operatore sociosanitario o un amico di fiducia che lei può manifestare depressione o forti sbalzi d'umore, facendogli leggere il presente foglietto illustrativo. Potrebbe anche invitare queste persone a segnalarle se dovessero notare in lei preoccupanti stati depressivi o altre alterazioni del comportamento.

In un numero molto basso di pazienti trattati con Lamictal (meno di 1 su 10'000), si è osservata una grave malattia del sistema immunitario, nella quale le difese dell'organismo contro le malattie sono iperattive (la cosiddetta linfoistiocitosi emofagocitica). Questa malattia può essere pericolosa per la vita e si può manifestare con i seguenti sintomi: febbre, eruzione cutanea, disturbi della deambulazione o della vista, prime o più frequenti crisi epilettiche, ingrossamento del fegato e/o della milza con dolori e/o dolorabilità alla pressione sulla regione al di sopra dello stomaco, colorazione giallastra della cute e/o degli occhi, tumefazione dei linfonodi del collo, delle ascelle e/o dell'inguine, tendenza ai sanguinamenti e/o agli ematomi, pallore, stanchezza. Nella maggior parte dei casi, questi disturbi sono la manifestazione di effetti collaterali poco severi, ma bisogna sapere che essi possono essere anche espressione di una malattia che, se non riconosciuta tempestivamente, può diventare grave. Se compare uno di questi sintomi, si rivolga immediatamente a un medico.

Se fa uso contemporaneamente di contraccettivi ormonali (es. la «pillola») e Lamictal, il ciclo può subire modificazioni (es. metrorragia da contraccettivi). Se osserva alterazioni di questo tipo, dovrà informare subito il medico, in quanto non è possibile escludere con certezza una ridotta efficacia anticoncezionale quando si assume Lamictal.

Inoltre, i contraccettivi ormonali possono influenzare l'efficacia di Lamictal. Informi il suo medico, se fa uso di questi contraccettivi, in quanto è possibile che la dose di Lamictal debba essere modificata (vedere anche «Come usare Lamictal?»).

Interazioni fra altri medicamenti e Lamictal:

Altri medicamenti quali gli antiepilettici (carbamazepina, fenitoina, fenobarbitale, primidone, valproato), la rifampicina per il trattamento della tubercolosi e altre infezioni o i medicamenti per il trattamento dell'HIV/AIDS possono diminuire oppure potenziare l'effetto di Lamictal. In caso di uso contemporaneo di Lamictal e risperidone (un medicamento per il trattamento di malattie psichiche) possono verificarsi episodi di sonnolenza più frequenti. Informi il suo medico, se fa uso di questi medicamenti, in quanto in tal caso potrebbe essere necessario modificare la dose di Lamictal (vedere anche «Come usare Lamictal?»).

Lamictal può ridurre la capacità di reazione, la capacità di condurre un veicolo e la capacità di utilizzare attrezzi o macchine. Prima di guidare un veicolo o di usare macchine occorre conoscere la reazione individuale a Lamictal e discutere della situazione con il medico.

Informi il suo medico o il suo farmacista nel caso in cui

  • soffra di altre malattie
  • soffra di allergie o
  • assuma o applichi esternamente altri medicamenti (anche se acquistati di sua iniziativa!).

Si può assumere Lamictal durante la gravidanza o l’allattamento?

Nei bambini nati da madri che hanno assunto antiepilettici durante la gravidanza aumenta il rischio di malformazioni congenite.

Lamictal non deve essere assunto in gravidanza, salvo nel caso in cui il medico lo abbia prescritto esplicitamente.

Se è incinta o desidera una gravidanza, si rivolga il più presto possibile al suo medico curante, il quale deciderà se proseguire il trattamento durante la gravidanza.

Lamictal passa nel latte materno e pertanto è da sconsigliare l'allattamento durante la terapia con Lamictal.

Come usare Lamictal?

Il medico stabilirà la dose più opportuna per ciascun paziente, in quanto dipende dalla malattia da trattare e dall'eventuale assunzione contemporanea di altri medicamenti (es. altri antiepilettici, contraccettivi ormonali). Quando si comincia la terapia, si inizia con una dose piccola, che sarà aumentata gradualmente fino a raggiungere il livello ottimale di efficacia e tollerabilità. Per evitare per quanto possibile la comparsa di effetti collaterali è assolutamente necessario rispettare l'aumento graduale della dose. Se nel corso del trattamento dovesse aggiungere o cessare l'assunzione di altri medicamenti, è possibile che la dose di Lamictal debba essere modificata. La decisione in questo senso spetta al medico curante.

Ripresa del trattamento:

Prima di riprendere il trattamento di Lamictal consulti il suo medico, anche se ha interrotto l'assunzione solo per pochi giorni.

A seconda della posologia Lamictal deve essere assunto in una o due dosi giornaliere. Il suo medico la informerà su come comportarsi. Le compresse possono essere masticate oppure sospese in poca acqua (l'acqua dovrà coprire almeno la compressa) oppure essere ingoiate intere con poco liquido. Possono essere assunte con o senza cibo.

Di norma non si dovrà cessare improvvisamente l'assunzione di Lamictal, in quanto questo potrebbe scatenare una crisi epilettica. Se il trattamento con Lamictal deve essere terminato, il medico ridurrà gradualmente la dose di Lamictal prima di cessarne del tutto l'assunzione. Se fosse necessario per motivi medici (es. in caso di reazione cutanea), il medico deciderà se è il caso di cessare subito l'assunzione del medicamento.

Nel caso di bambini (a partire dall'età di 2 anni) che ricevono Lamictal per il trattamento dell'epilessia, la posologia sarà stabilita in base al peso corporeo. Lamictal non deve essere usato per il trattamento dei disturbi bipolari nei bambini e negli adolescenti di età inferiore a 18 anni.

La dose di Lamictal dovrà essere ridotta nei pazienti con insufficienza epatica moderata o grave.

Se usa Lamictal per prevenire disturbi bipolari, potrebbero essere necessarie alcune settimane di trattamento prima di sviluppare la piena efficacia.

Le compresse di Lamictal sono disponibili in dosi da 2 mg, 5 mg, 25 mg, 50 mg, 100 mg e 200 mg. A seconda della posologia decisa potrebbe dover prendere due compresse con dosi diverse, es. per una posologia di 150 mg: una compressa da 100 mg e una da 50 mg.

Se ha assunto una quantità di Lamictal superiore a quella che avrebbe dovuto prendere, vi è una maggiore probabilità di effetti collaterali gravi, che potrebbero anche avere un decorso mortale. Dopo un sovradosaggio di Lamictal sono possibili i seguenti effetti collaterali: movimenti degli occhi rapidi e incontrollabili (nistagmo), insicurezza e disturbi della coordinazione con effetti sull'equilibrio (atassia), offuscamento o perdita di coscienza, crisi epilettiche (convulsioni) o coma. Se ha assunto una quantità di Lamictal superiore a quella che avrebbe dovuto prendere, si deve rivolgere immediatamente al suo medico o al reparto di pronto soccorso dell'ospedale più vicino. Se possibile, mostri al personale la confezione di Lamictal.

Segua sempre le istruzioni del medico. Non modifichi di sua iniziativa la posologia prescritta! Se ritiene che l'azione del medicamento sia troppo debole o troppo forte, ne parli al suo medico o al suo farmacista.

Quali effetti collaterali può avere Lamictal?

Con l'assunzione di Lamictal possono manifestarsi i seguenti effetti collaterali:

Molto frequenti: vertigini, cefalea, disturbi della coordinazione (atassia), sonnolenza, vista doppia, annebbiamento della vista, nausea, vomito, diarrea, eruzioni cutanee, stanchezza.

Frequenti: aggressività, eccitabilità, agitazione, insonnia, tremore, nistagmo, dolori, dolori articolari, mal di schiena.

Rari: alterazioni del quadro ematico, quali diminuzione del numero di globuli bianchi (leucopenia) oppure delle piastrine ematiche (trombocitopenia), stati confusionali, congiuntivite, caduta dei capelli, reazioni cutanee gravi (come la sindrome di Stevens-Johnson), angioedema, infiammazione delle meningi encefaliche e spinali (meningite asettica: i sintomi principali sono mal di testa, febbre, nausea, vomito, rigidità nucale e insolita sensibilità alla luce. Oltre a ciò, si può manifestare anche eruzione cutanea, brividi di freddo, confusione mentale e stordimento).

Molto rari: altre alterazioni del quadro ematico quali altre forme di diminuzione del numero di globuli bianchi (neutropenia, agranulocitosi), diminuzione del numero di globuli rossi (anemia), diminuzione del numero di tutte le cellule ematiche (pancitopenia), diminuzione del numero di globuli rossi a causa di un difetto nella loro formazione (anemia aplastica); riduzione del numero di anticorpi (immunoglobuline), malattie ai linfonodi (linfoadenopatia), reazioni di ipersensibilità compresi sintomi quali febbre, gonfiore del viso, alterazioni dei valori ematici ed epatici; tic, allucinazioni, incubi, insicurezza, disturbi locomotori, aggravamento di sindrome di Parkinson preesistente, disturbi del tono muscolare e dei processi motori (disturbi extrapiramidali, es. agitazione motoria, coreoatetosi), aumento della frequenza delle crisi, aumento dei valori epatici, disturbi della funzionalità epatica, insufficienza epatica, reazioni cutanee gravi (quali necrolisi epidermica tossica), malattie dei tessuti connettivi vascolari (reazioni lupus-simili), una malattia severa del sistema immunitario (linfoistiocitosi emofagocitica, HLH, vedere anche «Quando è richiesta prudenza nella somministrazione di Lamictal?»), infiammazione dei reni (nefrite tubulointerstiziale), anche in relazione ad un'infiammazione degli occhi (uveite).

Sono stati riferiti casi di malattie ossee, tra cui osteopenia e osteoporosi (rarefazione del tessuto osseo) e fratture. Informi il suo medico o il suo farmacista se assume medicamenti antiepilettici per un lungo periodo di tempo, se le sono state riscontrate condizioni di osteoporosi o se assume steroidi.

Informi il suo medico se in qualsiasi momento nel corso del trattamento la sua malattia peggiora.

Se osserva effetti collaterali, si rivolga al suo medico o al suo farmacista, soprattutto se si tratta di effetti collaterali non descritti in questo foglietto illustrativo.

Di che altro occorre tener conto?

Il medicamento non dev'essere utilizzato oltre la data indicata con «EXP» sul contenitore.

Indicazione di stoccaggio

Non conservare a temperatura superiore ai 30 °C. Conservare in luogo asciutto, al riparo dalla luce e fuori dalla portata dei bambini.

Ulteriori indicazioni

Lamictal può alterare i risultati di alcuni esami di laboratorio per il rilevamento della presenza di altri medicamenti o droghe. Per questo motivo, se devono essere condotti esami di laboratorio, informi il suo medico del fatto che assume Lamictal.

Il medico o il farmacista, che sono in possesso di un'informazione professionale dettagliata, possono darle ulteriori informazioni.

Cosa contiene Lamictal?

Principi attivi

Lamictal contiene lamotrigina quale principio attivo.

1 compressa da sospendere o da masticare contiene 2 mg, 5 mg, 25 mg, 50 mg, 100 mg o 200 mg di lamotrigina.

Sostanze ausiliarie

Saccarina sodica, vanillina, altri aromi e altre sostanze ausiliarie.

Numero dell’omologazione

52853 (Swissmedic).

Dove è ottenibile Lamictal? Quali confezioni sono disponibili?

Lamictal è ottenibile in farmacia, dietro presentazione della prescrizione medica.

Lamictal 2 mg: contenitore richiudibile in plastica contenente 30 compresse.

Lamictal 5 mg: confezione da 56 compresse.

Lamictal 5 mg: contenitore richiudibile in plastica contenente 60 compresse.

Lamictal 25 mg: confezione da 56 compresse.

Lamictal 50 mg: confezione da 56 compresse.

Lamictal 100 mg: confezione da 56 compresse.

Lamictal 200 mg: confezione da 56 compresse.

Titolare dell’omologazione

GlaxoSmithKline AG, 3053 Münchenbuchsee.

Questo foglietto illustrativo è stato controllato l'ultima volta nel luglio 2020 dall'autorità competente in materia di medicamenti (Swissmedic).

Visualizzare le informazioni specialistiche sul medicinale