Imatinib Devatis Filmtabletten 100mg 60 Stück

Generalmente pronto per il ritiro in un arco di tempo che va da 2 a 3 giorni. Dettagli
Questo medicinale appartiene alla lista A e viene pertanto erogato su ricetta. Se dispone di una ricetta medica, potrà inviarcela per posta e a quel punto potremo spedirle il medicinale. Maggiori dettagli

Che cos'è Imatinib Devatis e quando si usa?

Imatinib Devatis contiene il principio attivo imatinib, un cosiddetto inibitore della tirosin-chinasi. Esso inattiva un enzima (tirosin-chinasi BCR-ABL), che svolge un ruolo importante in determinate forme di leucemia, ovvero nella leucemia mieloide cronica positiva al cromosoma Philadelphia (Ph+ CML) e nella leucemia linfoblastica acuta positiva al cromosoma Philadelphia (Ph+ ALL). Grazie a questo inibitore vengono bloccati i processi cellulari responsabili della moltiplicazione delle cellule leucemiche. Imatinib Devatis è utilizzato per il trattamento della Ph+ CML nelle cosiddette crisi blastica, fase accelerata o fase cronica negli adulti e nei bambini dai 3 anni in su e per il trattamento della Ph+ ALL negli adulti e nei bambini.

Imatinib inibisce anche un altro enzima (la tirosin-chinasi del PDGFR).

Questo enzima svolge un ruolo attivo in presenza del cosiddetto dermatofibrosarcoma protuberans (DFSP), un tumore nodoso delle zone superficiali della cute. Perciò, Imatinib Devatis è anche utilizzato per il trattamento di dermatofibrosarcomi protuberans (DFSP) non operabili, metastatici oppure recidivanti.

Questo enzima svolge un ruolo importante anche in caso di determinate patologie del sistema emopoietico, cosiddette malattie mielodisplastiche/mieloproliferative atipiche (MDS/MDP) con eosinofilia e mutazioni o ricombinazioni geniche del recettore del PDGF. In queste affezioni il PDGFR è iperattivo. Imatinib inibisce l'enzima PDGFR. Imatinib Devatis viene pertanto utilizzato anche per il trattamento di adulti con malattie mielodisplastiche/mieloproliferative o mastocitosi sistemica (SM) accompagnate da eosinofilia e mutazioni o ricombinazioni geniche del recettore del PDGF.

Imatinib Devatis deve essere utilizzato solo su prescrizione medica.

Quando non si può assumere Imatinib Devatis?

Non assuma Imatinib Devatis se manifesta delle reazioni insolite o di tipo allergico all'imatinib oppure a uno degli altri componenti del medicamento.

Quando è richiesta prudenza nella somministrazione di Imatinib Devatis?

Durante il trattamento con Imatinib Devatis potrebbe comparire un importante accumulo di liquido nel corpo (ad es. nella pleura, nei polmoni, nell'addome). Quindi, se nota un rapido aumento di peso, ne parli subito al suo medico.

Durante il trattamento con Imatinib Devatis può verificarsi una riduzione del rendimento cardiaco e un'insufficienza cardiaca. Se lei soffre di una patologia cardiaca, ha un rischio elevato di una patologia cardiaca oppure ha già una certa età, il suo medico la sottoporrà a un monitoraggio attento e controllerà accuratamente la funzionalità cardiaca.

Particolare prudenza nell'assunzione di Imatinib Devatis è necessaria se lei

•soffre di un innalzamento della pressione dell'occhio (glaucoma),

•soffre o ha sofferto in passato di una patologia epatica,

•soffre o ha sofferto in passato di una riduzione della funzione renale,

•soffre di una malattia della tiroide o la sua tiroide è stata asportata,

•ha già avuto o potrebbe avere attualmente un'infezione da epatite B. Durante il trattamento con Imatinib Devatis potrebbe manifestarsi una riattivazione del virus dell'epatite B, che in alcuni casi può avere un esito fatale. Prima di iniziare il trattamento, i pazienti vengono visitati attentamente dal medico per individuare gli eventuali segni di questa infezione. Prima di iniziare il trattamento con Imatinib Devatis, il suo medico la visiterà per individuare gli eventuali segni di questa infezione,

•se soffre di febbre, eruzione cutanea, dolore e infiammazioni articolari, nonché stanchezza, mancanza di appetito, nausea, ittero (ingiallimento di pelle e mucose) e dolori all'addome superiore destro, nonché feci chiare e urine scure (ovvero possibili segni di riattivazione dell'epatite B),

•durante l'assunzione di Imatinib Devatis, nota contusioni, emorragie, febbre, affaticamento e confusione, consulti il medico. Questi possono essere un segno di danno ai vasi sanguigni chiamato microangiopatia trombotica (TMA),

•prende determinati medicamenti come ad es. medicamenti per micosi o antibiotici, medicamenti per l'epilessia o contro un eccessivo tasso di grassi nel sangue, anticoagulanti, ciclosporina, paracetamolo contro la febbre e i dolori o preparati a base di estratti di erba di San Giovanni,

•è incinta o crede di esserlo (vedere di seguito),

•allatta (vedere di seguito).

Informi il suo medico o il suo farmacista se una delle situazioni citate la riguarda. Il suo medico effettuerà dei controlli regolari del suo stato di salute per accertarsi che Imatinib Devatis produca l'effetto auspicato. Durante il trattamento con questo medicamento, il suo peso sarà tenuto sotto controllo, e a intervalli regolari, le verranno effettuate delle analisi del sangue e le verranno controllate le funzionalità cardiaca, epatica e renale.

Alcuni bambini e adolescenti che assumono Imatinib Devatis, possono presentare un rallentamento della crescita. Pertanto, in questi pazienti, il medico controllerà anche la crescita durante le regolari visite mediche.

Dato che Imatinib Devatis può provocare degli effetti indesiderati quali nausea, vomito, vertigini, vista sfocata, stanchezza e senso di debolezza, questo medicamento può ridurre la capacità di reazione, la capacità di condurre un veicolo e la capacità di utilizzare attrezzi o macchine!

Informi il suo medico o il suo farmacista, nel caso in cui

•soffre di altre malattie

•soffre di allergie o

•assume altri medicamenti (anche se acquistati di sua iniziativa) o li applica esternamente.

Si può assumere Imatinib Devatis durante la gravidanza o l'allattamento?

Gravidanza: Imatinib Devatis non dovrebbe essere utilizzato durante la gravidanza a meno che non sia assolutamente indispensabile. Informi il suo medico se è incinta o se crede di esserlo. Egli discuterà con lei i rischi associati all'assunzione di Imatinib Devatis durante la gravidanza. Le donne in età fertile alle quali viene somministrato Imatinib Devatis devono far uso di un metodo contraccettivo efficace durante il trattamento e nei 15 giorni successivi.

Sono stati documentati casi di aborto spontaneo e di malformazioni/anomalie congenite nei figli le cui madri avevano assunto imatinib.

Allattamento: Non allatti durante il trattamento con Imatinib Devatis e nei 15 giorni successivi all'assunzione dell'ultima dose poiché il bambino allattato al seno potrebbe sviluppare effetti collaterali gravi.

Si raccomanda ai pazienti di sesso maschile preoccupati per la propria fertilità durante il trattamento con Imatinib Devatis di rivolgersi al medico.

Come usare Imatinib Devatis?

Segua con attenzione le indicazioni del suo medico. Il suo medico deciderà e la informerà su quante compresse rivestite con film da 100 mg e/o 400 mg di Imatinib Devatis deve assumere.

Negli adulti con Ph+ CML, la dose abituale quotidiana all'inizio della terapia è di 400 mg o 600 mg. In base alla risposta al trattamento, il medico deciderà se aumentare la dose giornaliera (massimo 800 mg al giorno). Nei bambini e negli adolescenti, la dose viene stabilita in base alla superficie corporea.

Negli adulti con Ph+ ALL la dose abituale giornaliera è di 600 mg.

Negli adulti con MDS/MPD atipiche con eosinofilia la dose abituale giornaliera è di 400 mg.

Negli adulti con mastocitosi sistemica (SM) aggressiva, la dose abituale è di 400 mg al giorno. Nei pazienti con SM aggressiva associata ad eosinofilia (una malattia ematologica in relazione con una chinasi di fusione FIP1L1-PDGFR-alfa), la dose iniziale raccomandata è di 100 mg al giorno.

Negli adulti con DFSP la dose abituale giornaliera è di 400 mg. Il suo medico deciderà l'eventuale aumento della dose giornaliera (massimo 800 mg al giorno).

Se, durante il trattamento con Imatinib Devatis, si manifestano effetti indesiderati (quali ad esempio grave accumulo di liquido nel corpo, riduzione della funzionalità epatica, disturbo del quadro ematologico) sarà compito del suo medico decidere di interrompere il trattamento per un determinato lasso di tempo o di ridurre la dose di Imatinib Devatis.

Agli adulti, in generale, si consiglia di prendere le compresse rivestite con film fino a una dose giornaliera di 600 mg in un'unica somministrazione al giorno; la dose giornaliera di 800 mg viene suddivisa in due somministrazioni (la mattina e la sera). I bambini e gli adolescenti ricevono Imatinib Devatis in una dose unica oppure suddivisa in due dosi, la mattina e la sera, secondo le prescrizioni del medico. Per migliorare la tolleranza gastrica, assumere le compresse rivestite con film durante un pasto con un grande bicchiere d'acqua. Le compresse rivestite con film sono divisibili. Per i pazienti, ad es. i bambini, che non riescono a inghiottire le compresse rivestite con film, queste possono venir disciolte in acqua non gassata o succo di mela: una compressa rivestita con film da 100 mg in ca. 50 ml (= 1/2 decilitro), una compressa rivestita con film da 200 mg in ca. 100 ml (= 1 decilitro), una compressa rivestita con film da 400 mg in ca. 200 ml (= 2 decilitri). Dopo aver mescolato con un cucchiaino e aver disciolto completamente la compressa rivestita con film, la sospensione deve essere bevuta subito e in modo completo.

Non sono disponibili dati sull'uso di imatinib nei bambini con CML al di sotto dei 2 anni.

Non sono disponibili dati sull'uso di imatinib nei bambini con ALL al di sotto di 1 anno.

Il suo medico deciderà quando e per quanto tempo deve assumere Imatinib Devatis. Prenda Imatinib Devatis per tutto il periodo prescritto.

Informi immediatamente il suo medico se ha assunto inavvertitamente un dosaggio superiore a quello prescritto. In questo caso potrebbe essere necessaria una sorveglianza medica. Non modifichi in nessun caso di propria iniziativa la posologia prescritta. Se ritiene che l'azione del medicamento sia troppo debole o troppo forte ne parli al suo medico o al suo farmacista.

Quali effetti collaterali può avere Imatinib Devatis?

Con l'assunzione di Imatinib Devatis possono manifestarsi i seguenti effetti indesiderati da farmaco:

Alcuni effetti indesiderati possono essere gravi:

I seguenti effetti indesiderati sono comuni o molto comuni (possono manifestarsi in 1 a più di 10 pazienti su 100):

•rapido aumento di peso, gonfiore degli arti (polpacci, caviglie), gonfiore generalizzato, ad es. del viso,

•senso di debolezza, sanguinamenti o ematomi spontanei (ad esempio nel tratto gastrointestinale o nel cranio (ematoma subdurale)), frequenti infezioni con segni come febbre, brividi, infiammazione della gola o ulcere del cavo orale (segni di un numero ridotto di cellule del sangue, depressione del midollo osseo).

I seguenti effetti indesiderati sono molto rari o rari (possono manifestarsi in meno di 1 a 100 pazienti su 10'000):

•pallore, stanchezza, respiro difficoltoso, urine di colore scuro (segni di un numero ridotto di globuli rossi),

•improvvisi disturbi visivi, visione annebbiata, sanguinamento visibile nella parte bianca dell'occhio,

•forti dolori toracici, battito cardiaco irregolare, ritmo cardiaco anormale,

•infiammazione intestinale (con nausea, diarrea, vomito, dolori al basso ventre, febbre),

•malattie cutanee (con eruzione cutanea, arrossamento cutaneo, formazione di vescicole sulle labbra, intorno agli occhi, sulla pelle o nella bocca, desquamazione cutanea, febbre, aumento della presenza di macchie cutanee rosse o violacee, prurito, bruciore, eruzione di vescicole purulente, infiammazione cutanea di tipo infettivo),

•dolori all'anca o difficoltà a camminare,

•forti mal di testa, debolezza o paralisi degli arti o del volto, difficoltà nel parlare, improvvisa perdita di conoscenza o crisi epilettiche (segni di una malattia del sistema nervoso),

•disturbi dell'udito,

•stordimento, vertigini, svenimento,

•sindrome di Raynaud (dita delle mani o dei piedi insensibili o fredde),

•forti dolori al basso ventre, vomito con sangue, sangue nelle feci o nelle urine, feci nere,

•malattia del fegato (con nausea, perdita dell'appetito, urine di colore scuro o colorazione gialla della pelle o degli occhi),

•insufficienza renale acuta (diuresi molto ridotta, sete),

•gonfiore e dolore in una parte del corpo,

•tosse, disturbi del respiro, dolori durante la respirazione,

•dolori di stomaco, nausea,

•sofferenza muscolare (con crampi muscolari, febbre, urine di colore rosso-brunastro, dolori o debolezza muscolare),

•disturbi ginecologici (con dolori al bacino, talora con nausea e vomito, mestruazioni irregolari),

•come conseguenza di una necrosi rapida di cellule tumorali (sindrome da lisi tumorale): nausea, affanno, battito cardiaco irregolare, urine torbide, stanchezza e/o disturbi articolari, insieme a valori di laboratorio anormali (come ad es. valori elevati di potassio, acido urico e fosforo e bassi valori di calcio nel sangue),

•In singoli casi sono state segnalate lesioni cutanee dolorose e/o con formazione di vesciche (lesioni cutanee fotosensibili).

Frequenza non nota:

In singoli casi è stata riferita una cosiddetta sindrome DRESS, in cui si manifesta una combinazione di eruzione cutanea intensa e grave associata a nausea, febbre alta, colorazione gialla della cute o degli occhi (segni di ittero), affanno, dolore/malessere al torace, forte riduzione della quantità di urina e sete.

In singoli casi è stata riportata la riattivazione di una precedente infezione da epatite B (un'infezione del fegato).

Consulti immediatamente il suo medico se dovesse notare uno degli effetti indesiderati menzionati sopra.

Altri effetti indesiderati molto comuni:

Essi possono interessare più di 10 persone su 100:

•mal di testa,

•nausea, vomito, diarrea, disturbi digestivi, dolori addominali,

•eruzione cutanea pruriginosa, arrossata, che brucia,

•crampi muscolari, dolori muscolari e ossei, gonfiori articolari, dolori articolari,

•gonfiore delle palpebre o intorno all'occhio,

•affaticamento,

•aumento di peso

•dolori muscolari e ossei dopo l'interruzione del trattamento con Imatinib Devatis (inclusi dolore muscolare, agli arti, alle articolazioni, osseo e mal di schiena).

Informi il suo medico se fosse seriamente disturbato/a da uno di questi effetti collaterali.

Altri effetti indesiderati comuni:

Essi possono interessare da 1 a 10 pazienti su 100:

•insonnia,

•vertigini,

•formicolio, dolori o insensibilità di mani, piedi, arti inferiori o intorno all'anca,

•alterazioni del gusto,

•ridotta sensibilità della pelle,

•secrezione dagli occhi con prurito, arrossamento e gonfiore (congiuntivite), aumento della lacrimazione, occhi secchi,

•vampate di calore,

•sangue dal naso,

•bocca secca,

•gonfiore nella parte bassa dell'addome, flatulenza, stitichezza, bruciore di stomaco, nausea e dolori di stomaco (segni di un'infiammazione dello stomaco),

•pelle secca,

•prurito,

•perdita insolita o diradamento dei capelli, sudorazione notturna, aumento della sensibilità della pelle alla luce solare (segni di fotosensibilità),

•gonfiore delle articolazioni,

•brividi,

•perdita di peso,

•perdita dell'appetito.

Informi il suo medico se fosse seriamente disturbato/a da uno di questi effetti collaterali.

Altri effetti indesiderati non comuni:

Essi possono interessare più di 1 paziente su 100:

•arrossamento e/o tumefazione dei palmi delle mani e delle piante dei piedi, che possono essere accompagnati da una sensazione di formicolio o da un dolore bruciante,

•rallentamento della crescita nei bambini e negli adolescenti,

•coaguli di sangue nei piccoli vasi sanguigni (microangiopatia trombotica).

Se osserva effetti collaterali, si rivolga al suo medico o farmacista, soprattutto se si tratta di effetti collaterali non descritti in questo foglietto illustrativo.

Di che altro occorre tener conto?

Il medicamento non dev'essere utilizzato oltre la data indicata con «EXP» sul contenitore.

Indicazione di stoccaggio

Conservare il medicamento a 15-30°C.

Conservare fuori dalla portata dei bambini.

Ulteriori indicazioni

Il medico o il farmacista, che sono in possesso di un'informazione professionale dettagliata, possono darle ulteriori informazioni.

Cosa contiene Imatinib Devatis?

Principi attivi

1 compressa rivestita con film contiene 100 mg, 200 mg o 400 mg di imatinib in forma di imatinib mesilato.

Sostanze ausiliarie

Cellulosa microcristallina, ipromellosa, crospovidone, silice colloidale anidra, magnesio stearato, alcool polivinilico, macrogol, ossido di ferro giallo e rosso (E172), talco, titanio diossido (E171).

Numero dell'omologazione

65580 (Swissmedic).

Dove è ottenibile Imatinib Devatis? Quali confezioni sono disponibili?

In farmacia dietro presentazione della prescrizione medica non rinnovabile.

Compresse rivestite con film da 100 mg (divisibili): 30 e 60.

Compresse rivestite con film da 200 mg: 30 e 60.

Compresse rivestite con film da 400 mg: 30 e 60.

Titolare dell'omologazione

Devatis AG, 6330 Cham.

Questo foglietto illustrativo è stato controllato l'ultima volta nel settembre 2020 dall'autorità competente in materia di medicamenti (Swissmedic).

Visualizzare le informazioni specialistiche sul medicinale