Immagine del prodotto Clarithromycin Mepha Lactab 500mg 14 Stück
Immagine del prodotto Clarithromycin Mepha Lactab 500mg 14 StückImmagine del prodotto Clarithromycin Mepha Lactab 500mg 14 StückImmagine del prodotto Clarithromycin Mepha Lactab 500mg 14 Stück

Clarithromycin Mepha Lactab 500mg 14 Stück

A magazzino in farmacia. Dettagli
Questo medicinale appartiene alla lista A e viene pertanto erogato su ricetta. Se dispone di una ricetta medica, potrà inviarcela per posta e a quel punto potremo spedirle il medicinale. Maggiori dettagli

Che cos'è Clarithromycin-Mepha e quando si usa?

Clarithromycin-Mepha è un antibiotico appartenente al gruppo dei cosiddetti macrolidi, che viene usato per il trattamento delle infezioni seguenti, provocate da agenti patogeni sensibili:

  • Infezioni delle vie respiratorie ad es. bronchiti acute e croniche, infiammazioni polmonari (polmoniti), broncopolmoniti.
  • Infezioni otorinolaringoiatriche ad es. infiammazioni della faringe (faringiti), infiammazioni dei seni paranasali (sinusiti).
  • Infezioni lievi e superficiali della pelle ad es. impetigini, erisipela, infiammazioni dei follicoli piliferi e delle ghiandole sebacee (follicoliti, foruncolosi), ascessi, ferite infette.
  • Infezioni di certi micobatteri non tubercolari e per la loro prevenzione.
  • Per l'eliminazione di Helicobacter pylori nella terapia di ulcera del duodeno.

Usare Clarithromycin-Mepha solo su prescrizione medica.

Di che cosa occorre inoltre tener conto durante il trattamento?

Questo medicamento le è stato prescritto personalmente dal medico per trattare la malattia di cui lei soffre attualmente.

L'antibiotico presente nel Clarithromycin-Mepha non è attivo contro tutti i microorganismi causa di malattie infettive. L'uso di un antibiotico scelto in modo errato o dosato in modo non corretto può determinare delle complicazioni. Pertanto, non lo usi mai per il trattamento di altre malattie o di altre persone.

Quando non si può assumere Clarithromycin-Mepha?

Clarithromycin-Mepha non deve essere assunto in caso di ipersensibilità nota o sospetta ai cosiddetti antibiotici macrolidi, quali ad esempio claritromicina o eritromicina, oppure ad uno dei componenti di Clarithromycin-Mepha.

Clarithromycin-Mepha non deve essere assunto contemporaneamente ai seguenti medicamenti

  • medicamenti che stimolano la motricità gastrointestinale (contenenti il principio attivo cisaprid);
  • neurolettici (contenenti il principio attivo pimozide);
  • tranquillanti e sonniferi (benzodiazepine, p. es. contenenti il principio attivo midazolam);
  • medicamenti per la terapia dell'emicrania e contro l'ipotensione (contenenti i principi attivi appartenenti al gruppo degli alcaloidi della segale cornuta, come p. es. ergotamina o diidroergotamina);
  • medicamenti antiallergici (contenenti i principi attivi astemizolo e terfenadina);
  • medicamenti per ridurre i grassi del sangue elevati (con i principi attivi lovastatina, simvastatina o lomitapide);
  • medicamenti per il trattamento della gotta (contenenti il principio attivo colchicina);
  • medicamenti antiaggreganti piastrinici (contenenti il principio attivo ticagrelor);
  • medicamenti per il trattamento di disturbi psicotici (con il principio attivo quetiapina);
  • medicamenti per il trattamento delle malattie cardiache (contenenti il principio attivo ranolazina);
  • medicamenti per il trattamento di nausea e vomito (contenenti il principio attivo domperidone).

Clarithromycin-Mepha non deve essere assunto se

  • ha sofferto in passato di aritmie (tachicardia ventricolare, compresa torsione di punta) oppure ha manifestato una particolare alterazione dell'elettrocardiogramma chiamata prolungamento dell'intervallo QT,
  • soffre di una carenza di potassio o di magnesio (ipokaliemia o ipomagnesiemia), oppure
  • soffre di una grave insufficienza epatica associata a funzionalità renale compromessa.

Quando è richiesta prudenza nella somministrazione/nell'uso di Clarithromycin-Mepha?

Informi il medico curante se

  • soffre di disturbi al cuore, al fegato o ai reni
  • soffre di uno squilibrio elettrolitico, ad esempio carenza di magnesio, o
  • un membro della sua famigllia ha sofferto in passato di aritmie (tachicardia ventricolare, compresa torsione di punta) oppure ha manifestato una particolare alterazione dell'elettrocardiogramma chiamata prolungamento dell'intervallo QT.

Alcuni medicamenti possono avere interazioni con Clarithromycin-Mepha. Informi quindi il suo medico se assume medicamenti dei seguenti gruppi:

  • contro l'asma (principi attivi: aminofillina, teofillina);
  • insulina/antidiabetici (principi attivi: glibenclamide, glibornuride, gliclazide, glimepiride, nateglinide, pioglitazone, repaglinide, rosiglitazone);
  • contro l'epilessia e dolori neurali (principi attivi: carbamazepina, fenitoina, acido valproico);
  • contro le cardiopatie (principio attivo: digossina);
  • contro le aritmie cardiache (principi attivi: chinidina, disopiramide);
  • contro l'ipertensione arteriosa, in presenza di malattie del cuore (principi attivi: verapamil, amlodipina, diltiazem);
  • contro infezioni da micobatteri (principio attivo: rifabutina, rifampicina);
  • contro la proliferazione virale (principio attivo: ritonavir, efavirenz, nevirapina, saquinavir, atazanavir);
  • contro le micosi (principio attivo: itraconazolo, fluconazolo);
  • contro l'emicrania e l'ipotensione (contenenti i principi attivi appartenenti al gruppo degli alcaloidi della segale cornuta, come p. es. ergotamina o diidroergotamina);
  • per la sedazione e per favorire il sonno (principi attivi a base di benzodiazepine: alprazolam, midazolam, triazolam, esobarbital);
  • contro le dermatiti (principio attivo: metilprednisolone);
  • contro i disturbi della potenza (principio attivo: sildenafil, tadalafil, verdenafil);
  • contro il cancro (principio attivo: vinblastina, ibrutinib);
  • contro le malattie ginecologiche e il morbo di Parkinson (principio attivo: bromocriptina);
  • contro la vescica iperattiva (principio attivo: tolterodina);
  • contro i disturbi di irrorazione sanguigna alle gambe (principio attivo: cilostazolo);
  • per la diluizione del sangue (principi attivi: warfarin, dabigatran, rivaroxaban, apixaban);
  • contro l'iperlipemia (statine) (vedere anche «Quando non si può usare Clarithromycin-Mepha?» e «Quali effetti collaterali può avere Clarithromycin-Mepha?»);
  • per l'inibizione del sistema immunitario (principi attivi: ciclosporina, tacrolimus);
  • medicamenti che possono danneggiare l'udito (in particolare antibiotici aminoglicosidi).

In rari casi sono state osservate gravi reazioni allergiche. Si rivolga immediatamente al suo medico

  • in caso di comparsa di eruzione cutanea con prurito, orticaria, edema facciale, senso di costrizione al petto o difficoltà respiratoria,
  • in caso di comparsa di febbre, senso crescente di malessere o eruzione cutanea dolorosa che si presenta diffusa, in particolare se tale eruzione è accompagnata da formazione di bolle e infiammazione degli occhi e delle mucose, o se si verifica la diffusione di piccole pustole dolorose. In questi casi sospendere immediatamente Clarithromycin-Mepha e ricorrere al più presto alle cure di un medico.

Il medico controllerà i dosaggi di tali medicamenti.

Informi immediatamente il suo medico se durante o dopo il trattamento con Clarithromycin-Mepha si manifesta diarrea grave e persistente.

Questo medicinale contiene meno di 1 mmol di sodio (23mg) per Lactab, cioè è praticamente «senza sodio».

Questo medicamento può ridurre la capacità di reazione, la capacità di condurre un veicolo e la capacità di utilizzare attrezzi o macchine.

Informi il suo medico o il suo farmacista se:

  • soffre di altre malattie,
  • soffre di allergie o
  • assume o applica esternamente altri medicamenti (anche se acquistati di sua iniziativa!).

Si può assumere Clarithromycin-Mepha durante la gravidanza o l'allattamento?

Se lei è incinta o desidera diventarlo, o se sta allattando, può usare Clarithromycin-Mepha solo su precisa indicazione del medico o del farmacista, informati di quanto sopra.

Come usare Clarithromycin-Mepha?

Clarithromycin-Mepha deve essere preso seguendo le prescrizioni del medico.

Di regola, la posologia giornaliera per gli adulti e gli adolescenti di età superiore ai 12 anni, corrisponde a 2× 1 Lactab da 250 mg (= 500 mg), 1 al mattino ed 1 alla sera. Questa posologia può essere eventualmente aumentata dal medico.

Nelle infezioni dovute a micobatteri non tubercolari la dose raccomandata per il trattamento e la prevenzione corrisponde a 2× 1 Lactab da 500 mg al giorno (= 1000 mg).

Per l'eliminazione dell'Helicobacter pylori la dose consigliata è di 2× 1 Lactab da 500 mg (= 1000 mg) di Clarithromycin-Mepha al giorno, insieme ad una dose di amoxicillina di 2× 1000 mg al giorno ed una dose di omeprazolo di 1-2× 20 mg al giorno durante 7-10 giorni.

Clarithromycin-Mepha deve essere preso senza masticare le Lactab e può essere assunto indipendentemente dai pasti e cioè a stomaco vuoto oppure insieme al cibo.

Durata del trattamento: la durata della terapia è, in media, di 7-14 giorni. Il medico potrà eventualmente, in funzione delle caratteristiche della Sua malattia, prescrivere Clarithromycin-Mepha anche per un tempo più lungo. Ciò vale soprattutto nel caso di infezioni da micobatteri non tubercolari.

Clarithromycin-Mepha non è adatto per il trattamento dei bambini sotto i 12 anni.

Per il trattamento dei bambini è a disposizione una formulazione pediatrica speciale (sospensione per bambini).

Una volta iniziato, il trattamento antibiotico deve essere continuato per tutto il tempo indicato dal medico. Spesso i sintomi della malattia scompaiono prima che l'infezione sia completamente guarita. Un trattamento di insufficiente durata o una sua prematura sospensione possono comportare una riacutizzazione della malattia.

Non modifichi di propria iniziativa la posologia prescritta o la durata della terapia. Se ritiene che l'azione del medicamento sia troppo debole o troppo forte ne parli al suo medico o al suo farmacista.

Quali effetti collaterali può avere Clarithromycin-Mepha?

Con l'assunzione di Clarithromycin-Mepha possono manifestarsi i seguenti effetti collaterali:

Frequenti: insonnia, mal di testa, stordimento, alterazioni del gusto, nausea, vomito, diminuzione di consistenza delle feci e diarrea, senso di peso nella parte superiore dell'addome (di rado a carattere spastico), disturbi della digestione, prurito, eruzione cutanea, aumento di sudorazione, debolezza.

Informi immediatamente il suo medico se durante o dopo il trattamento con Clarithromycin-Mepha si manifesta diarrea grave e persistente.

In caso di diarrea non deve assumere medicinali che inibiscono la peristalsi intestinale (i movimenti dell'intestino).

Raramente si sono osservate reazioni allergiche gravi. In questo caso consulti il paragrafo «Quando è richiesta prudenza nella somministrazione di Clarithromycin-Mepha?». Se insorgessero sintomi allergici come eruzioni cutanee, edemi facciali o difficoltà respiratorie, si rivolga immediatamente al medico.

Occasionali: disturbi all'olfatto nonché alterazioni reversibili del colore della lingua e dei denti (soprattutto in somministrazione contemporanea con omeprazolo, in genere da marrone scuro a nero), infiammazione della lingua o delle mucose, eruttazione, infezioni micotiche della pelle/delle mucose.

Informi il suo medico se dovesse notare depositi biancastri nella bocca o se la mucosa o la lingua sono infiammate.

Sempre occasionalmente possono comparire: inappetenza, diminuzione dell'appetito, stipsi, secchezza delle fauci, flatulenza, stati di ansia, vertigini, tremore, sonnolenza, disturbi all'udito con perdita temporanea e parziale dell'udito, tinnito, palpitazioni, malessere, dolore al petto, stanchezza, brividi.

Come con preparati simili, in rari casi Clarithromycin-Mepha è stato messo in rapporto a turbe della funzionalità epatica, pancreatica o renale.

Si rivolga al medico in caso di comparsa di dolori addominali, perdita dell'appetito, senso di stanchezza e colorazione gialla della pelle.

Raramente si sono manifestati attacchi crampiformi.

In rari casi è stato osservato un calo della glicemia, in caso di somministrazione contemporanea di certi antidiabetici orali o insulina.

Raramente sono stati inoltre osservati casi di aritmia e fibrillazione atriale.

Si riportano notizie di pazienti in cui sotto trattamento con claritromicina è comparso un peggioramento della miastenia grave.

Sono stati segnalati casi di pazienti con dolori o malattie muscolari. Si possono manifestare anche brutti sogni, confusione, allucinazioni, depressione, modifiche del comportamento, acne, formicolio, perdita del senso del gusto e dell'olfatto.

Raramente, quando si assumono contemporaneamente medicamenti utilizzati per ridurre i grassi del sangue elevati (statine), compaiono dolori muscolari o debolezza muscolare, che possono essere segni di una grave degenerazione muscolare (rabdomiolisi). In questo caso, rivolgersi immediatamente al medico curante.

Sono state altresì segnalate emorragie nei pazienti sottoposti a trattamento concomitante con anticoagulanti orali.

Se gli effetti collaterali fossero persistenti o di particolare gravità (p.e. diarrea), informi di ciò il medico o il farmacista.

Se osserva effetti collaterali, si rivolga al suo medico o farmacista, soprattutto se si tratta di effetti collaterali non descritti in questo foglietto illustrativo.

Di che altro occorre tener conto?

Il medicamento non dev'essere utilizzato oltre la data indicata con «EXP» sul contenitore.

Conservare nella confezione originale e a temperatura non superiore ai 30°C.

Conservare fuori dalla portata dei bambini.

Dopo la fine del trattamento, quanto è rimasto del medicamento deve essere portato a chi ve l'aveva consegnato (medico o farmacista) per il corretto smaltimento.

Il medico o il farmacista, che sono in possesso di un'informazione professionale dettagliata, possono darle ulteriori informazioni.

Cosa contiene Clarithromycin-Mepha?

Una Lactab contiene 250 mg oppure 500 mg di claritromicina come principio attivo, oltre a sostanze ausiliarie: croscarmellosa sodica, cellulosa mircocristiallina, povidone k 30, magnesio stearato, silice colloidale anidra, talco, ipromellosa, glicole propilenico, titano diossido, idrossipropilcellulosa, sorbitano oleato, vaniilina, giallo chinolina (E 104).

Numero dell'omologazione

57130 (Swissmedic).

Dove è ottenibile Clarithromycin-Mepha? Quali confezioni sono disponibili?

In farmacia dietro presentazione della prescrizione medica non rinnovabile.

Clarithromycin-Mepha 250: confezioni da 14 e 20 Lactab.

Clarithromycin-Mepha 500: confezioni da 14, 20 e 30 Lactab.

Titolare dell'omologazione

Mepha Pharma AG, Basel.

Questo foglietto illustrativo è stato controllato l'ultima volta nel giugno 2021 dall'autorità competente in materia di medicamenti (Swissmedic).

Numero interno della versione: 12.1

Visualizzare le informazioni specialistiche sul medicinale