Immagine del prodotto Cabaser Tabletten 1mg Flasche 20 Stück
Immagine del prodotto Cabaser Tabletten 1mg Flasche 20 StückImmagine del prodotto Cabaser Tabletten 1mg Flasche 20 Stück

Cabaser Tabletten 1mg Flasche 20 Stück

Generalmente pronto per il ritiro entro 24 ore. Dettagli
Questo medicinale appartiene alla lista B e viene pertanto erogato su ricetta. Se dispone di una ricetta medica, potrà inviarcela per posta e a quel punto potremo spedirle il medicinale. Maggiori dettagli

Che cos'è Cabaser e quando si usa?

Cabaser (principio attivo: cabergolina) appartiene al gruppo dei cosiddetti agonisti della dopamina ed è usato sotto prescrizione del suo medico se soffre del morbo di Parkinson.

Cabaser è usato da solo o in combinazione con levodopa/carbidopa.

A causa dei suoi effetti indesiderati, Cabaser viene impiegato solo come trattamento di seconda scelta, cioè se lei non ha risposto o si è dimostrato intollerante ad altri medicamenti che hanno lo stesso scopo.

Di che cosa occorre inoltre tener conto durante il trattamento?

Cabaser deve essere assunto sempre con un pasto.

Quando non si può usare Cabaser?

Non deve usare Cabaser se è ipersensibile al principio attivo cabergolina o se di recente ha manifestato una reazione insolita o allergica ad un altro cosiddetto alcaloide della segale cornuta (per es. principi attivi come bromocriptina, diidroergocriptina, lisuride, pergolide, ecc.). Informi il suo medico se ha fatto uso o usa ancora questi medicamenti.

Se lei soffre di un grave disturbo della funzionalità delle vie biliari o del fegato non deve prendere Cabaser.

Lei non può assumere Cabaser anche se in passato ha sofferto di una malattia fibrotica (aumento del tessuto connettivo in un organo) o se attualmente è in corso un processo di fibrosi (aumento patologico del tessuto connettivo), o se è presente una malattia delle valvole cardiache.

Poiché Cabaser non è stato sperimentato su bambini o adolescenti, esso non deve essere somministrato a questi gruppi di pazienti.

Un trattamento contemporaneo con certi antibiotici (in particolare i macrolidi: per es. il principio attivo eritromicina) o medicamenti contro le infezioni fungine contenenti il principio attivo ketoconazolo è da evitare, poiché può portare a valori troppo elevati della cabergolina (principio attivo di Cabaser) nel sangue. Poiché questo innalzamento dei valori della cabergolina è provocato anche da molti altri medicamenti se assunti in concomitanza con Cabaser, è particolarmente importante che informi il suo medico dei medicamenti che assume, compresi i rimedi naturali.

Quando è richiesta prudenza nella somministrazione di Cabaser?

Se soffre delle seguenti malattie o ne ha sofferto nel passato, è richiesta particolare prudenza: gravi malattie cardiocircolatorie, ulcere gastrointestinali, emorragie gastrointestinali, malattie psichiche, malattie respiratorie, disturbi generali della funzionalità delle vie biliari o del fegato, certi disturbi della circolazione che interessano prevalentemente le dita (la cosiddetta sindrome di Raynaud).

Prima e durante il trattamento, è necessario condurre periodici esami, in particolare del cuore e della sua funzione (vedi «Quali effetti collaterali può avere Cabaser?»).

Cabaser può causare alterazioni delle valvole cardiache e danni a carico del tessuto connettivo dei polmoni, del pericardio e del cavo addominale. Pertanto, qualora durante il trattamento con Cabaser dovessero comparire disturbi quali affanno, stimolo persistente a tossire, dolori al torace o nella regione renale, occorre mettersi immediatamente in contatto con il medico (vedi anche «Quali effetti collaterali può avere Cabaser?»). Se in precedenza è stato trattato contro il morbo di Parkinson con il principio attivo pergolide, il rischio può essere aumentato e ne deve quindi informare il suo medico.

Se soffre di pressione arteriosa bassa o se usa medicamenti per abbassare la pressione arteriosa, ne deve informare il suo medico.

Informi il suo medico se lei o la sua famiglia/la persona che si prende cura di lei notate lo sviluppo di sintomi simili alla dipendenza che conducono a un desiderio acuto di dosi elevate di Cabaser e di altri medicamenti utilizzati per il trattamento della malattia di Parkinson (noto come sindrome da alterata regolazione della dopamina).

Esistono medicamenti che possono ridurre l'efficacia di Cabaser. Pertanto deve informare il suo medico dei medicamenti che ha assunto di recente o ancora assume.

Cabaser non deve essere somministrato contemporaneamente a medicamenti contro malattie psicotiche acute, i quali contengono per es. clorpromazina, aloperidolo o flupentixolo come principio attivo. Anche il principio attivo metoclopramide, usato contro il mal di viaggio o i disturbi dell'attività gastrointestinale, non deve essere somministrato contemporaneamente a Cabaser, poiché questi principi attivi possono abbassare l'efficacia di Cabaser.

Questo medicamento può ridurre la capacità di reazione, la capacità di condurre un veicolo e la capacità di utilizzare attrezzi o macchine. In rari casi, durante il trattamento, può provocare sonnolenza o crisi di sonno improvvise, queste ultime talvolta senza segni premonitori o precedente sonnolenza. Pertanto, durante il trattamento con Cabaser non deve guidare veicoli o svolgere altre attività (per es. utilizzare attrezzi o macchine) in cui un ridotto livello di attenzione potrebbe mettere in pericolo la sua vita o quella di altri, in particolare se soffre di crisi di sonno improvvise o di forte sonnolenza durante il giorno e fino a quando non saranno disponibili sufficienti esperienze su eventuali disturbi.

Se durante la giornata si sente molto stanco/a, o se le capita di addormentarsi improvvisamente senza segni riconoscibili di sonnolenza precedente, informi il suo medico curante.

Le compresse di Cabaser contengono lattosio. Se il medico le ha diagnosticato una intolleranza ad alcuni zuccheri, lo contatti prima di prendere le compresse di Cabaser.

Informi il suo medico o il suo farmacista nel caso in cui

  • soffra di altre malattie,
  • soffra di allergie o
  • assume altri medicamenti (anche se acquistati di sua iniziativa) o li applica esternamente.

Si può assumere Cabaser durante la gravidanza o l'allattamento?

Se è in trattamento con Cabaser e desidera iniziare una gravidanza, informi il suo medico, che la consiglierà sul proseguimento delle sue cure. Se durante il trattamento con Cabaser inizia una gravidanza, deve informarne immediatamente il medico.

Cabaser non deve essere assunto durante l'allattamento.

Come usare Cabaser?

Le compresse devono essere assunte una volta al giorno con un pasto.

La dose ottimale in combinazione con un altro medicamento contro il morbo di Parkinson è raggiunta con un aumento graduale del dosaggio che le sarà prescritto dal suo medico curante, iniziando con una dose di 1 compressa da 1 mg al giorno.

Se Cabaser è somministrato da solo, ovvero non in combinazione con un altro medicamento contro il morbo di Parkinson, la dose iniziale sarà di 0.5 mg e sarà aumentata lentamente sotto il controllo del suo medico curante. Le compresse di Cabaser da 1 mg possono essere spezzate con una lieve pressione in due parti. La dose giornaliera non deve tuttavia superare i 3 mg.

L'uso e la sicurezza di Cabaser non sono stati studiati finora nei bambini ed adolescenti.

Se una o più volte dimentica di assumere Cabaser, informi il suo medico in modo che possa darle adeguate indicazioni.

Non modifichi di propria iniziativa la posologia prescritta. Se ritiene che l'azione del medicamento sia troppo debole o troppo forte ne parli al suo medico o al suo farmacista.

Quali effetti collaterali può avere Cabaser?

In seguito all'assunzione di Cabaser possono manifestarsi i seguenti effetti collaterali:

Gli effetti collaterali più frequenti sono pressione arteriosa bassa, brevi perdite di coscienza, disturbi del sonno, depressione, costipazione, vertigini, disturbi di stomaco, gastrite, secchezza delle fauci, nausea, vomito, disturbi motori, allucinazioni, stati di confusione mentale ed accumuli di liquidi nelle gambe e nelle braccia.

Occasionalmente possono manifestarsi dolori cardiaci (angina pectoris), disturbi del ritmo cardiaco e forti palpitazioni cardiache.

Spesso il trattamento con Cabaser, analogamente al trattamento con preparati dello stesso gruppo di farmaci, è stato associato a infiammazioni e/o ispessimento della pleura (fibrosi pleurica), del pericardio, delle valvole cardiache o del tessuto connettivo nella regione renale (fibrosi retroperitoneale). È importante che lei si sottoponga ai controlli periodici, poiché in determinate circostanze, con la tempestiva sospensione del preparato, queste alterazioni possono fermarsi o addirittura regredire. Se durante il trattamento soffre di disturbi come difficoltà respiratorie, stimolo continuo a tossire o dolori al petto o nella regione dei reni, consulti immediatamente il suo medico.

In rari casi possono manifestarsi sonnolenza o crisi di sonno improvvise senza alcun segno premonitore (vedere «Quando è richiesta prudenza nella somministrazione/nell'uso di Cabaser?»).

In seguito all'assunzione di medicamenti della stessa classe, o di classi affini a quella di Cabaser, alcuni pazienti hanno presentato dei comportamenti per loro inconsueti. Esempi di questi comportamenti sono costituiti da inconsueta propensione al gioco (giochi d'azzardo con perdita di soldi), aumento della pulsione sessuale e/o altri disturbi del controllo degli impulsi (incapacità di controllare impulsi improvvisi) o comportamento da dipendenza o compulsivo. Se lei nota, o se i suoi familiari osservano in lei la comparsa di comportamenti insoliti o atipici, si rivolga al suo medico curante.

Forte desiderio di dosi elevate di Cabaser, nettamente superiori alle dosi necessarie per un adeguato controllo dei sintomi motori, noto come sindrome da alterata regolazione della dopamina. Dopo l'assunzione di dosi elevate di Cabaser, in alcuni pazienti si manifestano movimenti involontari insolitamente violenti (discinesie), sbalzi di umore o altri effetti collaterali.

Dal momento dell'immissione in commercio, sono stati osservati inoltre i seguenti effetti collaterali: idee deliranti, allucinazioni, aggressività, mal di testa, pressione arteriosa troppo elevata, difficoltà respiratorie, tosse, polmonite, presenza di sangue nel tratto gastrointestinale, ulcere allo stomaco, eruzioni cutanee, caduta dei capelli, affaticamento, reazioni allergiche, crampi degli arti inferiori, disturbi della circolazione alle dita delle mani e dei piedi.

Se ingerisce troppe compresse di Cabaser, deve mettersi immediatamente in contatto col proprio medico o con l'ospedale più vicino. I sintomi di una dose eccessiva possono essere disturbi di stomaco, pressione arteriosa bassa, confusione mentale o allucinazioni.

Se osserva effetti collaterali, si rivolga al suo medico o al suo farmacista, soprattutto se si tratta di effetti collaterali non descritti in questo foglietto illustrativo.

Di che altro occorre tener conto?

Il medicamento non dev'essere utilizzato oltre la data indicata con «EXP» sul contenitore.

Indicazione di stoccaggio

Conservare a temperatura ambiente (15-25 °C) nella confezione originale, al riparo dalla luce e dall'umidità. Conservare fuori dalla portata dei bambini.

Ulteriori indicazioni

Il medico o il farmacista, che sono in possesso di un'informazione professionale dettagliata, possono darle ulteriori informazioni.

Cosa contiene Cabaser?

Le compresse sono concave su un lato e possono essere spezzate a metà.

Principi attivi

1 compressa da 1 mg contiene 1 mg di cabergolina.

1 compressa da 2 mg contiene 2 mg di cabergolina.

Sostanze ausiliarie

Compressa da 1 mg: leucina e lattosio.

Compressa da 2 mg: leucina e lattosio.

Numero dell'omologazione

53362 (Swissmedic)

Dove è ottenibile Cabaser? Quali confezioni sono disponibili?

In farmacia, dietro presentazione della prescrizione medica.

Cabaser 1 mg: 20 compresse.

Cabaser 2 mg: 20 compresse.

Titolare dell'omologazione

Pfizer AG, Zürich.

Questo foglietto illustrativo è stato controllato l'ultima volta nel novembre 2020 dall'autorità competente in materia di medicamenti (Swissmedic).

PIL V006

Visualizzare le informazioni specialistiche sul medicinale