Epotheta Teva 30000 Ie/ml Stichsch Fertigspritze 4 Stück

Generalmente pronto per il ritiro in un arco di tempo che va da 1 a 4 settimane. Dettagli
Questo medicamento fa parte dell'elenco A e va tenuto sempre in frigorifero, pertanto non possiamo spedirlo. Si può ritirare in farmacia solo presentando la ricetta.

Che cos'è EpoTheta-Teva e quando si usa?

EpoTheta-Teva contiene il principio attivo epoetina teta, che è una proteina prodotta mediante biotecnologia in Cellule Ovariche di Criceto Cinese. Agisce esattamente nello stesso modo dell'eritropoietina, un ormone naturale prodotto dall'organismo. L'eritropoietina viene prodotta dai reni e stimola il midollo osseo a produrre globuli rossi. I globuli rossi sono molto importanti, perché contengono emoglobina, una proteina che distribuisce l'ossigeno nell'organismo.

Il medico le ha prescritto EpoTheta-Teva per aiutare il suo organismo ad aumentare la produzione di globuli rossi. Sarà lui a spiegarle perché viene sottoposto al trattamento con questo medicinale. L'impiego di EpoTheta-Teva è utile nelle seguenti diverse situazioni:

  • Trattamento dell'anemia accompagnata da sintomi a seguito di una insufficienza renale cronica (anemia renale).

L'anemia si verifica quando il sangue non contiene sufficienti globuli rossi ed i sintomi possono essere affaticamento, debolezza e mancanza di fiato.

  • Trattamento dell'anemia accompagnata da sintomi in pazienti affetti da tumore trattati nello stesso tempo con chemioterapia.

L'anemia si verifica quando il sangue non contiene sufficienti globuli rossi ed i sintomi possono essere affaticamento, debolezza e mancanza di fiato.

Su prescrizione medica.

Quando non si può usare EpoTheta-Teva?

Non usi EpoTheta-Teva,

  • se è allergico (ipersensibile) all'epoetina teta, a un'altra epoetina o ad uno qualsiasi degli eccipienti di EpoTheta-Teva;
  • se soffre di pressione alta che non può essere controllata

Quando è richiesta prudenza nella somministrazione di EpoTheta-Teva?

Generali

La sua pressione del sangue deve essere controllata accuratamente prima e durante il trattamento con EpoTheta-Teva. Se la pressione del sangue aumenta, il medico le prescriverà dei medicinali per ridurla. Se sta già assumendo dei medicinali per la pressione, il medico potrebbe aumentarle la dose. Può essere anche necessario ridurre la dose di EpoTheta-Teva o interrompere il trattamento per un breve periodo di tempo.

Se dovesse avvertire cefalea, specialmente una cefalea improvvisa, pulsante, simile all'emicrania, confusione, disturbi del linguaggio, andatura instabile, attacchi epilettici o convulsioni, avverta il medico immediatamente. Questi possono infatti essere segni di un grave aumento della pressione del sangue, anche se la sua pressione è solitamente normale o bassa, e deve essere trattato immediatamente.

Il medico controllerà sia prima che durante il trattamento con EpoTheta-Teva i livelli del ferro nel suo sangue. Se sono troppo bassi, può prescriverle anche un integratore di ferro.

Il medico le farà eseguire regolari esami del sangue, per controllare i valori di emoglobina e la conta delle cellule ematiche e delle piastrine.

Se dovesse avvertire stanchezza e debolezza, o mancanza di fiato, deve consultare il medico. Questi sintomi possono indicare che il trattamento con EpoTheta-Teva è inefficace. Il medico indagherà eventuali altre cause per la sua anemia e le farà eseguire degli esami del sangue e del midollo osseo.

Il trattamento con EpoTheta-Teva sarà interrotto qualora sviluppasse una cosiddetta aplasia pura della serie eritrocitaria (PRCA), che comporta l'interruzione o un brusco calo della produzione da parte dell'organismo dei globuli rossi, con conseguente insorgenza di una grave anemia. In alcuni pazienti trattati con epoetine, fra cui anche l'epoetina teta, è stata osservata l'insorgenza di PRCA a seguito della formazione di anticorpi contro eritropoietina. Qualora il medico sospettasse o constatasse che lei abbia sviluppato anticorpi nel sangue, il trattamento con EpoTheta-Teva o un'altra epoetina sarà interrotto.

I soggetti sani non devono usare EpoTheta-Teva. L'uso di EpoTheta-Teva da parte di soggetti sani infatti può aumentare eccessivamente alcuni parametri del sangue e causare così problemi al cuore o ai vasi sanguigni che possono essere anche pericolosi per la vita.

In associazione a trattamenti con epoetina sono state segnalate severe reazioni cutanee, incluse la sindrome di Stevens-Johnson (SSJ) e la necrolisi epidermica tossica (NET). Sono stati osservati casi severi con epoetine a lunga durata d'azione.

La SSJ/NET può manifestarsi inizialmente sotto forma di macchie rosse a bersaglio o chiazze circolari, spesso con vescicole centrali, sul tronco. Possono verificarsi anche ulcere della bocca, della gola, del naso, dei genitali e degli occhi (occhi rossi e gonfi). Queste reazioni cutanee severe sono spesso precedute da febbre e/o sintomi simil-influenzali. Le eruzioni possono progredire in estesa esfoliazione cutanea e complicanze pericolose per la vita.

Se sviluppa un'eruzione grave o un altro di questi sintomi cutanei, smetta subito di prendere EpoTheta-Teva e contatti immediatamente il medico o ricorra subito a cure mediche.

È richiesta particolare prudenza nell'impiego di altri medicamenti che stimolano la produzione di globuli rossi.

EpoTheta-Teva appartiene a un gruppo di medicamenti che, come la proteina umana eritropoietina, stimolano la produzione dei globuli rossi. Il medico registrerà sempre l'esatta denominazione del medicamento che sta usando.

EpoTheta-Teva può non essere indicata per pazienti affetti da problemi a carico del fegato, dalla cosiddetta anemia falciforme omozigote o di età inferiore a 18 anni.

Pazienti affetti da insufficienza renale cronica

Se soffre di nefrosclerosi (indurimento dei glomeruli renali) e non ha l'obbligo di dialisi, il medico valuterà l'adeguatezza del trattamento, perché in tal caso non è da escludersi con certezza un ulteriore più rapido peggioramento dell'insufficienza renale.

Durante la dialisi si rende spesso necessario un incremento della dose del farmaco anticoagulante, poiché l'aumento della conta dei globuli rossi può dare origine alla chiusura dei tubi per la dialisi.

Se soffre di insufficienza renale cronica, il medico controllerà regolarmente che l'emoglobina non superi una determinata soglia. Infatti, se questo parametro del sangue aumenta eccessivamente, possono insorgere problemi cardiaci o vascolari, con conseguente aumento del rischio di morte.

Pazienti affetti da tumore

Se è affetto da tumore, deve sapere che questo medicamento può agire come fattore di crescita delle cellule ematiche e che, in alcune circostanze, può avere effetti negativi sul tumore. Il suo medico discuterà con lei dei rischi e dei benefici legati al trattamento con EpoTheta-Teva.

Guida di veicoli e utilizzo di macchinari

EpoTheta-Teva non influenza la capacità di guidare veicoli e usare macchinari. Tuttavia, si raccomanda di usare cautela se ha la pressione del sangue particolarmente alta.

Sostanze ausiliarie

Questo medicamento contiene meno di 1 mmol (23 mg) di sodio per siringa preriempita, cioè essenzialmente «senza sodio».

Informi il suo medico o il suo farmacista, nel caso in cui

  • soffre di altre malattie
  • soffre di allergie o
  • assume altri medicamenti (anche se acquistati di sua iniziativa).

Si può usare EpoTheta-Teva durante la gravidanza o l'allattamento?

EpoTheta-Teva non è stato testato in donne in gravidanza. È importante che informi il medico se è in stato di gravidanza, se pensa di esserlo o se sta pianificando una gravidanza, poiché il medico potrebbe decidere che non può utilizzare questo medicinale.

Non è noto se il principio attivo di questo medicinale passi nel latte materno. Pertanto, il medico potrebbe decidere di non farle utilizzare questo medicinale se sta allattando.

Come usare EpoTheta-Teva?

Usi sempre EpoTheta-Teva seguendo esattamente le istruzioni del medico. Se ha dubbi, consulti il medico o il farmacista.

Modo di somministrazione

Questo medicinale viene somministrato con un'iniezione usando una siringa preriempita. L'iniezione viene somministrata o in una vena (iniezione endovenosa a cura del medico) o nel tessuto subito sotto la pelle (iniezione sottocutanea, s.c.). Se sta assumendo EpoTheta-Teva con un'iniezione sottocutanea, il medico può suggerirle di imparare ad iniettarsi il farmaco da solo. Il medico o l'infermiere (a) le fornirà tutte le istruzioni per fare ciò. Non tenti di autosomministrarsi il farmaco senza aver prima ricevuto le adeguate istruzioni. Alcune delle informazioni di cui ha bisogno si trovano alla fine di questo foglietto illustrativo. Il trattamento appropriato della sua malattia richiede tuttavia una stretta e costante cooperazione con il medico.

Ogni siringa preriempita è esclusivamente monouso.

La dose di EpoTheta-Teva dipende dalla gravità della sua malattia, dal modo di somministrazione dell'iniezione (sotto la pelle o in una vena) e dal suo peso corporeo. Il medico selezionerà la dose giusta per lei.

Salvo laddove diversamente prescritto dal medico, la dose consueta è la seguente:

Anemia causata da insufficienza renale cronica

Le iniezioni vengono somministrate sottopelle o in una vena. I pazienti in emodialisi riceveranno l'iniezione solitamente alla fine della procedura di dialisi attraverso una fistola arterovenosa. I pazienti che non devono essere sottoposti a dialisi ricevono l'iniezione solitamente sottopelle. Il medico avvierà presumibilmente il trattamento con EpoTheta-Teva quando il valore dell'emoglobina sarà pari o inferiore a 10 g/dl. Dopo l'avviamento della terapia provvederà a mantenere tale valore compreso fra 10 e 12 g/dl. Il medico le farà eseguire regolarmente degli esami del sangue e, se necessario, aggiusterà il dosaggio o sospenderà il trattamento. I valori di emoglobina nel sangue non devono superare 12 g/dl.

Il trattamento con EpoTheta-Teva è diviso in due fasi:

a) Correzione dell'anemia

La dose iniziale per le iniezioni sottopelle è di 20 UI (unità internazionali) per kg di peso corporeo, somministrate 3 volte alla settimana. Dopo 4 settimane il medico eseguirà una serie di esami e, a fronte di una risposta insufficiente al trattamento, aumenterà eventualmente la dose a 40 UI per kg di peso corporeo, 3 volte alla settimana. Se necessario, il medico aumenterà ulteriormente la sua dose ad intervalli mensili.

La dose iniziale per le iniezioni in vena è di 40 UI per kg di peso corporeo, somministrate 3 volte alla settimana. Dopo 4 settimane il medico eseguirà una serie di esami e, a fronte di una risposta insufficiente al trattamento, aumenterà eventualmente la dose a 80 UI per kg di peso corporeo, 3 volte alla settimana. Se necessario, il medico aumenterà ulteriormente la sua dose ad intervalli mensili.

b) Mantenimento di livelli sufficienti di globuli rossi

Una volta raggiunto un adeguato numero di globuli rossi, la dose di mantenimento richiesta per mantenere costante tale numero sarà determinata dal medico. In caso di iniezioni sottocutanee, la dose settimanale può essere somministrata sia come 1 iniezione singola alla settimana o in 3 iniezioni divise alla settimana.

In caso di iniezioni in vena, il dosaggio può passare a 2 iniezioni settimanali. In tal caso può essere necessario aggiustare la dose.

Il trattamento con EpoTheta-Teva è normalmente una terapia a lungo termine, tuttavia, laddove necessario, può essere interrotta in qualsiasi momento.

La dose massima non deve superare 700 UI per kg di peso corporeo alla settimana.

Anemia in pazienti affetti da tumore sottoposti a chemioterapia

Le iniezioni vengono effettuate sotto pelle. Il medico avvierà presumibilmente il trattamento con EpoTheta-Teva quando il valore dell'emoglobina sarà pari o inferiore a 10 g/dl. Dopo l'avviamento della terapia provvederà a mantenere tale valore compreso fra 10 e 12 g/dl. La dose viene somministrata una volta alla settimana. La dose iniziale è di 20000 UI. Il medico le farà eseguire regolarmente degli esami del sangue e, se necessario, aggiusterà il dosaggio o sospenderà il trattamento. I valori di emoglobina nel sangue non devono superare 12 g/dl. Di norma il trattamento con EpoTehta-Teva proseguirà fino a 1 mese dopo la fine della chemioterapia.

La dose massima non deve superare 60.000 UI alla settimana.

Se usa più EpoTheta-Teva di quanto deve

È improbabile che possano insorgere problemi seri se ha impiegato una quantità di EpoTheta-Teta superiore a quella prevista. Si raccomanda tuttavia di rivolgersi al medico o al farmacista. Qualora non si senta bene, si rivolga immediatamente al medico. In presenza di una conta eccessivamente elevata di globuli rossi, può essere necessario procedere a un'emodiluizione.

Se dimentica di usare EpoTheta-Teva

Se ha saltato un'iniezione, o ha iniettato una quantità ridotta di farmaco, contatti il medico. Non inietti una dose doppia per compensare la dimenticanza della dose.

Se interrompe il trattamento con EpoTheta-Teva

Prima di interrompere l'uso di EpoTheta-Teva, ne parli con il medico.

Se ha qualsiasi dubbio sull'uso di questo prodotto, si rivolga al medico o al farmacista.

Quali effetti collaterali può avere EpoTheta-Teva?

Effetti collaterali gravi:

  • Grave aumento della pressione del sangue:

Se dovesse avvertire cefalea, specialmente una cefalea improvvisa, pulsante, simile all'emicrania, confusione, disturbi del linguaggio, andatura instabile, attacchi epilettici o convulsioni, avverta il medico immediatamente. Questi possono infatti essere segni di un grave aumento della pressione del sangue (comune nei pazienti con insufficienza renale cronica), anche se la sua pressione è solitamente normale o bassa, e deve essere trattato immediatamente.

  • Reazioni allergiche:

Sono state riportate molto raramente reazioni allergiche all'epoetina teta quali eruzione cutanea, aree pruriginose in rilievo della pelle e gravi reazioni allergiche (anafilassi) con debolezza, calo della pressione del sangue, difficoltà di respirazione e gonfiore del viso. Se ritiene di essere colpito da questo tipo di reazione, deve interrompere l'iniezione di EpoTheta-Teva e contattare il medico immediatamente.

  • Severe reazioni cutanee:

Severe reazioni cutanee, incluse la sindrome di Stevens-Johnson e la necrolisi epidermica tossica, che possono manifestarsi con i seguenti sintomi:

  • macchie rosse a bersaglio o chiazze circolari, spesso con vescicole centrali, sul tronco
  • esfoliazione della pelle
  • ulcere della bocca, della gola, del naso, dei genitali e degli occhi
  • febbre e/o sintomi simil-influenzali precedenti

Se sviluppa questi sintomi, interrompa subito il trattamento con EpoTheta-Teva e contatti immediatamente il medico o ricorra subito a cure mediche.

Potrebbe inoltre manifestare i seguenti ulteriori effetti indesiderati:

Molto comune (riguarda più di 1 utilizzatore su 10)

  • bassi livelli di ferro e ferritina (complesso ferro-proteico) nel sangue; pertanto è necessaria di norma anche una terapia specifica concomitante.

Comune (riguarda da 1 a 10 utilizzatori su 100)

  • mal di testa;
  • elevata pressione del sangue (comune nei pazienti affetti da insufficienza renale cronica e pazienti affetti da tumore);
  • sintomi simil-influenzali, come mal di testa, dolori articolari, sensazione di debolezza, stanchezza, capogiri.
  • reazioni cutanee, come eruzione cutanea, prurito, ponfi o reazioni intorno al sito di iniezione.
  • coaguli sanguigni nella fistola arterovenosa nei pazienti in dialisi;
  • dolore articolare

Molto raro (riguarda meno di 1 utilizzatore su 10'000)

  • aumento della conta delle piastrine.

La frequenza non può essere stabilita sulla base dei dati disponibili

  • aplasia pura della serie eritrocitaria (PRCA) in pazienti trattati con epoetine, fra cui anche l'epoetina teta. La malattia denominata PRCA comporta una produzione insufficiente di globuli rossi nel midollo spinale anche a fronte della somministrazione del trattamento.
  • eventi tromboembolici, ad es. aumento dei coaguli sanguigni (comuni nei pazienti con tumore), che possono manifestarsi con gonfiore/dolore a una gamba, fitte di dolore alla gabbia toracica con respiro affannoso o in alcuni casi attacco cardiaco o ictus.

Se osserva effetti collaterali, si rivolga al suo medico o al suo farmacista, soprattutto se si tratta di effetti collaterali non descritti in questo foglietto illustrativo.

Di che altro occorre tener conto?

Il medicamento non dev'essere utilizzato oltre la data indicata con «EXP» sul contenitore.

Indicazione di stoccaggio

Conservare nella confezione originale, al riparo dalla luce e in frigorifero (2–8°C).

Non congelare.

Conservare fuori dalla portata dei bambini.

Può togliere EpoTheta-Teva dal frigorifero e conservarlo a temperatura ambiente (non superiore a 25 °C) per un singolo periodo fino a 7 giorni. Una volta tolto dal frigorifero, il medicinale deve essere utilizzato entro questo periodo o eliminato.

Non usi EpoTheta-Teva se nota un intorbidimento della soluzione o particelle visibili.

I medicinali non devono essere gettati nell'acqua di scarico e nei rifiuti domestici. Chieda al farmacista come eliminare i medicinali che non utilizza più. Questo aiuterà a proteggere l'ambiente.

Il medico o il farmacista, che sono in possesso di un'informazione professionale dettagliata, possono darle ulteriori informazioni.

Cosa contiene EpoTheta-Teva?

EpoTheta-Teva è una soluzione iniettabile in una siringa preriempita. EpoTheta-Teva è una soluzione limpida ed incolore. Ciascuna siringa preriempita contiene 0,5 o 1,0 ml di soluzione.

Principi attivi

Epoetina teta.

Ciascuna siringa preriempita contiene o 1.000, 2.000, 3000, 4.000, 5.000 in 0,5 ml o 10.000, 20.000 o 30.000 unità internazionali (UI) di Epoetina teta in 1,0 ml di soluzione iniettabile.

Sostanze ausiliarie

Sodio diidrogeno fosfato diidrato, sodio cloruro, polisorbato 20, trometamolo, acido cloridrico (per la regolazione del pH), acqua per preparazioni iniettabili.

Numero dell'omologazione

59636 (Swissmedic).

Dove è ottenibile EpoTheta-Teva? Quali confezioni sono disponibili?

In farmacia, dietro presentazione della prescrizione medica non rinnovabile.

EpoTheta-Teva 1.000 UI/0,5 ml, 2.000 UI/0,5 ml, 3.000 UI/0,5 ml, 4.000 UI/0.5 ml e 5.000 UI/0.5 ml:

EpoTheta-Teva è disponibile in confezioni con 6 siringhe preriempite con o senza dispositivo di sicurezza, Elenco A.

EpoTheta-Teva 10.000 UI/1,0 ml, 20.000 UI/1,0 ml e 30.000 UI/1,0 ml:

EpoTheta-Teva è disponibile in confezioni con 1, 4 o 6 siringhe preriempite con o senza dispositivo di sicurezza, Elenco A.

Titolare dell'omologazione

Teva Pharma AG, Basel.

Questo foglietto illustrativo è stato controllato l'ultima volta nel marzo 2021 dall'autorità competente in materia di medicamenti (Swissmedic).

Numero della versione interna: 5.3

INFORMAZIONI PER AUTOINIETTARSI IL FARMACO

Questo paragrafo contiene informazioni su come eseguire un’autoiniezione sottocutanea di EpoTheta-Teva. È importante che non cerchi di autosomministrarsi il farmaco senza prima aver ricevuto un addestramento adeguato da parte del medico o di un(a) infermiere(a). Se ha dubbi su come autoiniettarsi il farmaco o ha qualsiasi domanda in merito, chieda consiglio al medico o all’infermiere(a).

Come usare EpoTheta-Teva

L’iniezione deve essere eseguita nel tessuto subito sotto la pelle ed è chiamata iniezione sottocutanea.

Attrezzatura necessaria

Per autoiniettarsi il medicinale nel tessuto sottopelle ha bisogno di:

  • una siringa preriempita di EpoTheta-Teva,
  • una salvietta imbevuta di alcol,
  • una benda di garza o un tampone di garza sterile,
  • un contenitore a prova di puntura (contenitore di plastica fornito dall’ospedale o dalla farmacia), in modo da eliminare in sicurezza le siringhe usate.

Cosa fare prima dell’iniezione

1. Lavi accuratamente le mani

2. Trovi un posto confortevole e ben illuminato. Sistemi tutto l’occorrente in modo da avere tutto a portata di mano (la siringa preriempita di EpoTheta-Teva, la salvietta imbevuta di alcol, la benda o il tampone di garza e il contenitore a prova di puntura).

3. Tolga dal frigorifero un blister contenente una siringa preriempita di EpoTheta-Teva.

4. Estragga la siringa preriempita e la custodia dell’ago dal blister.

5. Controlli la data di scadenza sull’etichetta della siringa preriempita (SCAD). Non utilizzarla se la data ha superato l’ultimo giorno del mese indicato.

6. Controlli l’aspetto di EpoTheta-Teva. Il liquido contenuto nella siringa deve avere un aspetto limpido ed incolore. Se nella soluzione sono visibili delle particelle e l’aspetto appare torbido, non deve essere utilizzata.

7. Per un’iniezione più confortevole, lasci la siringa preriempita a temperatura ambiente per 30 minuti, oppure tenga delicatamente la siringa preriempita tra le mani per alcuni minuti. Non riscaldi la soluzione di EpoTheta-Teva in nessun altro modo (per esempio, non scaldarla nel forno a microonde o nell’acqua calda).

8.a Per gli aghi CON dispositivo di sicurezza: apra la bustina contenente l’ago utilizzando le linguette (vedere figura 1a)

8.b Per gli aghi SENZA dispositivo di sicurezza: rompa il sigillo etichettato e tolga il cappuccio dall’estremità posteriore del contenitore dell’ago (vedere figura 1b).

9. Rimuova il tappo dalla siringa preriempita (vedere figura 2).

10. Inserisca l’ago sulla siringa (vedere figura 3a per le siringhe CON dispositivo di sicurezza e

figura 3b per le siringhe SENZA dispositivo di sicurezza), senza rimuovere ancora la protezione dell’ago.

11.a Per gli aghi CON dispositivo di sicurezza: allontani il copriago dall’ago in direzione del corpo della siringa. Il copriago rimane nella posizione da lei voluta (vedere figura 4).

12. Non rimuova la protezione dell’ago dalla siringa, fino a quando non è pronto per l’iniezione.

85916.png1a 85917.png1bAgo con dispositivo di sicurezza Ago senza dispositivo di sicurezza

85918.png2

85919.png3a 85920.png3b Ago con dispositivo di sicurezza Ago senza dispositivo di sicurezza

85921.png4 Ago con dispositivo di sicurezza

Come preparare l’iniezione di EpoTheta-Teva

Prima di procedere con l’autoiniezione di EpoTheta-Teva, deve attenersi alle seguenti istruzioni:

1. Tenga la siringa e rimuova con cautela la protezione dall’ago senza ruotare. Tiri orizzontalmente come mostrato nella figura 5a per le siringhe CON dispositivo di sicurezza e nella figura 5b per le siringhe SENZA dispositivo di sicurezza. Non tocchi l’ago e non spinga lo stantuffo.

2. Si possono notare delle piccole bolle d’aria nella siringa preriempita. Se sono presenti bolle d’aria, picchietti delicatamente la siringa con le dita fino a quando le bolle d’aria non risalgono in superficie nella parte alta della siringa. Tenendo la siringa rivolta verso l’alto, espella l’aria spingendo lentamente lo stantuffo verso l’alto, vedere la figura 6.

3. Il corpo della siringa è graduato. Spinga lo stantuffo fino al numero (UI) sulla siringa che corrisponde alla dose di EpoTheta-Teva che le ha prescritto il medico.

4. Controlli nuovamente per accertarsi che nella siringa sia contenuta la dose corretta di EpoTheta-Teva.

5. Ora può usare la siringa preriempita.

85922.png5a 85923.png5b Ago con dispositivo di sicurezza Ago senza dispositivo di sicurezza

85924.png6

Dove praticare l’iniezione

Le aree più adatte dove eseguire l’iniezione sono:

  • la parte alta della coscia; e
  • l’addome, eccetto l’area intorno all’ombelico (vedere figura 7).

Se qualcun altro esegue l’iniezione per lei, può essere utilizzata anche la parte posteriore delle braccia (vedere figura 8).

È preferibile cambiare ogni giorno la sede di iniezione, per evitare il rischio di indolenzimento della sede.

85925.png7 85926.png8

Come eseguire l’iniezione

1. Disinfetti la superficie di pelle scelta per l’iniezione usando una salvietta imbevuta d’alcol e stringa la pelle tra il pollice e l’indice, senza schiacciare (vedere figura 9).

2. Inserisca l’ago completamente dentro la pelle, come mostrato dall’infermiere(a) o dal medico (vedere figura 10a per le siringhe CON dispositivo di sicurezza e figura 10b per le siringhe SENZA dispositivo di sicurezza).

3. Tiri leggermente lo stantuffo per controllare che non sia stato punto un vaso sanguigno. Se nota del sangue nella siringa, rimuova l’ago e lo reinserisca in un’altra sede.

4. Inietti il liquido nel tessuto lentamente ed uniformemente, tenendo sempre la pelle tra il pollice e l’indice.

5. Dopo aver iniettato il liquido, rimuova l’ago e rilasci la pelle.

6. Prema la sede di iniezione con una benda di garza o un tampone di garza sterile per alcuni secondi.

7. Usi una siringa per una sola iniezione. Non usi eventuali rimanenze di EpoTheta-Teva nella siringa.

Per le siringhe CON dispositivo di sicurezza:

8. Spinga il copriago in direzione dell'ago (vedere figura 11).

9. Posizioni il copriago su una superficie piana con un angolo di circa 45° (vedere figura 12).

10. Spinga l’ago verso il basso con un movimento rapido e sicuro, fino a percepire chiaramente uno scatto (vedere figura 13).

11. Verifichi visivamente che l’ago sia completamente bloccato sotto al fermo del copriago (vedere figura 14).

85927.png9

85928.png10a 85929.png10b Ago con dispositivo di sicurezza Ago senza dispositivo di sicurezza

85930.png11

85931.png12

85932.png13

85933.png14

Ricordi

Se ha qualsiasi dubbio o problema, non esiti a rivolgersi al medico o all’infermiere(a).

Come eliminare le siringhe usate

  • Non reinserisca il cappuccio di protezione sugli aghi usati.
  • Ponga le siringhe usate nel contenitore a prova di puntura e tenga questo contenitore fuori dalla portata e dalla vista dei bambini.
  • Per lo smaltimento del contenitore a prova di puntura si attenga alle istruzioni del medico, dell’infermiere(a) o del farmacista.
  • Non butti mai le siringhe usate nel contenitore per i rifiuti domestici.

Visualizzare le informazioni specialistiche sul medicinale